Composizione domestica, xilografia di Aldo Rossi - Credits: Galleria Antonia Jannone, Fondazione Aldo Rossi
Maastricht, xilografia di Aldo Rossi - Credits: Galleria Antonia Jannone, Fondazione Aldo Rossi
La caffettiera, xilografia di Aldo Rossi - Credits: Galleria Antonia Jannone, Fondazione Aldo Rossi
Teatro del Monzo, xilografia di Aldo Rossi - Credits: Galleria Antonia Jannone, Fondazione Aldo Rossi
News

La grafica secondo Aldo Rossi

Alessandro Mitola

Aldo Rossi. Grafica è il titolo della nuova retrospettiva dedicata a uno dei più importanti attori dell’architettura contemporanea.

Per la prima volta in Italia, la Galleria Antonia Jannone di Milano ospita le ultime xilografie eseguite da Aldo Rossi nel 1997, accanto a una serie di preziose incisioni realizzate con la tecnica dell’acquaforte, della puntasecca e dell’acquatinta. 

Opere nate dalla sperimentazione con i processi della fotoincisione e della stampa offset, o con la combinazione di tecniche miste, realizzate dal progettista milanese a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta.

L’esposizione accende un faro sull’inesauribile ricerca condotta da Aldo Rossi nel campo dell’immagine, strettamente legata alla riproduzione seriale, lavorando fianco a fianco con noti incisori come Arduino Cantafora e Giorgio Upiglio a partire dai primi anni Settanta.

E lo fa mettendo in scena subito dopo il Salone del Mobile, per la precisione dal 20 aprile al 14 maggio, oltre venti soggetti che spaziano da Il cimitero di Modena a La fontana di Segrate, i suoi oggetti d’affezione, dalle caffettiere a Le cabine dell’Elba, il suo immaginario poetico e personale, da Il caffè del Mattino a Il leopardino azzurro.

Storytelling
Giorgio Biscaro, tra iconicità e innovazione
Storytelling
I primi 40 anni di Apple: l'evoluzione del design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento