Credits: Apple
Credits: Apple
Credits: Apple
News

Apple Park, il nuovo campus firmato Steve Jobs e Foster + Partners

Ci sono voluti tre anni di lavori e circa 5 miliardi di dollari, ma è Apple Park è finalmente pronto.

Il nuovo campus si trova a Cupertino, in California, e si estende su un’area di circa 708mila metri quadrati destinati ad accogliere 12mila dipendenti il prossimo aprile. L'edificio principale è di forma circolare, ricorda un disco volante, ed è interamente rivestito con le più grandi vetrate curve mai realizzate, per un'area complessiva di 260mila metri quadrati. 

Apple Park nasce un’idea di Steve Jobs ed è stato progettato in collaborazione con Foster + Partners. Sarà dedicato proprio al fondatore l’auditorium, lo Steve Jobs Theater: uno spazio in fase di completamento posizionato in cima a una collina, con 1000 posti a sedere e un ingresso costituito da un cilindro di vetro alto 6 metri, con un diametro di 50, sormontato da un tetto in fibra di carbonio con finitura metallizzata.

Al centro del progetto la sostenibilità«Gli spazi di lavoro e i parchi sono progettati per offrire ispirazione al nostro team e apportare benefici all’ambiente», racconta Tim Cook, CEO di Apple«Abbiamo raggiunto l’obiettivo di realizzare uno degli edifici a maggiore efficienza energetica al mondo e il campus sarà interamente alimentato da energia rinnovabile».

All’interno del campus saranno presenti 9mila piante autoctone e resistenti al clima secco; le aree verdi comprenderanno un frutteto, un prato e un laghetto nel terreno situato al centro della struttura circolare.

Grazie all'impianto fotovoltaico da 17 megawatt posizionato sul tetto, Apple Park sarà dotato di una delle più grandi installazioni di pannelli solari in loco al mondo. Sarà inoltre fornito del sistema di ventilazione naturale più imponente al mondo, questo significa che non avrà bisogno di alcun riscaldamento né condizionamento per nove mesi all’anno.

Non mancano un centro per i visitatori con un Apple Store e una caffetteria aperta al pubblico, un centro fitness per i dipendenti e una serie di laboratori di ricerca e sviluppo.

Places
Cantina Tramin, in armonia con la natura
Places
L'arte di Piet Mondrian invade L'Aia
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

Una giornata all’Ange Volant, progettata da Gio Ponti negli anni 20

È la dimora di Sophie Bouilhet-Dumas, tra i curatori della retrospettiva sull’architetto italiano in scena al Musée des Arts Décoratifs di Parigi fino al 10 febbraio
A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

A Courmayeur, nel nuovo pop-up store di Bang & Olufsen

Aprirà in vista delle festività natalizie, in pieno centro storico, dal 7 dicembre al 28 febbraio 2019
Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Un inedito Bruno Munari in mostra a Napoli

Il Museo Plart porta, per la prima volta nel capoluogo partenopeo, un aspetto meno conosciuto dell’opera del grande designer italiano. Fino al prossimo 20 marzo
Quali sfide attendono le città del futuro?

Quali sfide attendono le città del futuro?

Prova a fare il punto il New York Times con il forum "Cities for Tomorrow" dove, venerdì 7 dicembre, interverrà anche l’architetto Stefano Boeri
Dicembre: le mostre di design e architettura

Dicembre: le mostre di design e architettura

Aspettando il Natale oppure approfittando del tempo libero durante le feste, ecco le mostre da non perdere questo mese. Piccoli (e grandi) appuntamenti per scoprire le nuove visioni del design