News

I colori di Aurore Bano

Colori pastello, morbidi, e una buona dose di rigore compositivo. La fotografa parigina Aurore Bano, classe 1985, arriva in Italia con la sua prima mostra personale che raccoglie una selezione di immagini frutto dei viaggi e della ricerca condotta in Spagna, Scandinavia, Francia e Islanda nel 2016.

Dietro le immagini di Aurore Bano si nasconde un occhio naïf ma disciplinato, che immortala un mondo fatto di geometrie e prospettive, dove la purezza della composizione è addolcita dalle tonalità delicate.

Nella serie, interamente realizzata su pellicola con una Canon AE1 e una Rollei 35SE, l’architettura è protagonista: i volumi, scolpiti da giochi di luci e ombre, diventano personaggi multiformi delle fotografie che la fotografa ha la pazienza di studiare, comporre e immortalare.

La mostra, dal titolo Color Space Resonances, è curata da Francesca Borgonovo e ospitata negli spazi della Galleria Antonia Jannone di Milano. Sarà visitabile fino a domenica 22 gennaio.

Places
Svezia, la casa sull’albero firmata Snøhetta
Places
10 ristoranti di design a New York
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi