Wassily Kandinsky, Sans titre, 1941 - Credits: Sotheby's
Oskar Schlemmer, Tischgesellschaft (Group at Table), 1923 - Credits: Sotheby's
László Moholy-Nagy, Segments, 1921 - Credits: Sotheby's
Paul Klee, Junger Blaumond (Young Blue-Moon), 1918 - Credits: Sotheby's
Credits: Sotheby's
Lyonel Feininger, Brücke II (Bridge II), 1914-15 - Credits: Sotheby's
Oskar Schlemmer, Am geländer, fünf-figuren-gruppe (By the Handrail, Group of Five Figures), circa 1931 - Credits: Sotheby's
News

Il Bauhaus va all’asta

Nell’anno delle celebrazioni del centenario dalla nascita del Bauhaus, la casa d’aste britannica Sotheby’s presenta due serate interamente dedicate al movimento fondato nel 1919 da Walter Gropius.

Il 26 e 27 febbraio saranno proposte a Londra due aste che includeranno le opere dei principali esponenti del Bauhaus, da Wassily Kandinsky a Paul Klee, da Oskar Schlemmer a László Moholy-Nagy a Lyonel Feininger.

Thomas Boyd-Bowman, responsabile delle aste serali dedicate all'Impressionismo e all'Arte Moderna di Sotheby’s a Londra, ha dichiarato: «Il Bauhaus è considerato uno dei luoghi di nascita dell'arte moderna e del design. E nel centenario dalla sua fondazione siamo felici di celebrarne la genesi, l'arte che è stata creata in quel periodo e l'influenza che ha avuto su generazioni di artisti, designer e architetti. Tra gli altri, siamo particolarmente entusiasti di presentare uno spettacolare dipinto di Kandinsky, accanto a un'importante opera di Oskar Schlemmer, due rarità nel panorama delle aste».