Beirut Design Week - past editions
Beirut Design Week - past editions
News

L’ottava edizione della Beirut Design Week

Che impatto ha la nostalgia sui processi creativi e sul design? È quello che vuole scoprire l'ottava edizione della Beirut Design Week - dal titolo Design & Nostalgia - in scena dal 1° al 7 luglio in varie zone e location della città.

Fondata nel 2012 dall'organizzazione no-profit MENA Design Research Center, con i suoi 25.000 visitatori è uno degli appuntamenti di riferimento per i designer di tutto il Medio Oriente. Ma non solo, Perché la Beirut Design Week include anche moda, grafica, tecnologia e architettura, offrendo una panoramica sulla creatività libanese e di tutto il Medio Oriente, oltre a uno sguardo sui designer emergenti provenienti da Europa e Stati Uniti.

Curata da The Creative Nine communication agency, consiste in un fitto programma di mostre, conferenze, installazioni, workshop, proiezioni, tour ed eventi vari (circa 150) che avranno luogo in vari spazi della città. Una sorta di festa della creatività locale, che ha lo scopo di promuovere l'interscambio culturale e la contaminazione artistica. Ma anche un modo alternativo per visitare Beirut – capitale del design libanese – e per conoscere da vicino la sua vivace scena artistica, il respiro e il battito della città.

Seguendo il tema di questa edizione, incentrato sul sentimento della nostalgia, i designer partecipanti racconteranno il proprio lavoro svelando il legame con il passato. Come nel caso della designer libanese Adra Kandil, protagonista della mostra Dear Nostalgia, where are you now?, oppure di Nada Debs, che presenta la sua collezione di oggetti ispirati alla tradizione artigiana locale nell'esposizione Marquetrymania. O ancora, della italo-libanese Tamara Hassouna, che per l'opera Dreaming Memory in the city of Beirut ha creato una mappa dei luoghi più romantici della Beirut post-guerra – palazzi vuoti, spazi abbandonati, ecc – affiancandoli a storie, canzoni e immagini legati ai ricordi.

Ad affiancare le mostre è poi un programma di talk e incontri con professionisti da tutto il mondo – tra cui Johannes Torpe, Lina Ghotmeh, Diletta Toniolo, Alfred Tarazi e Aoi Hasegawa – oltre a una serie di tour della città e tre workshop: di ricamo, insieme al fashion designer Salim Azzam, di ceramica con l'artista Zeina-Bacardi Sakr, e di “type design” con l'artista e tipografo Pascal Zoghbi.

Qui il programma completo della manifestazione.