Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Marchand Meffre
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Marchand Meffre
Credits: Ph. Marchand Meffre
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
Credits: Ph. Takuji Shimmura
News

La Biblioteca Nazionale di Francia torna al suo splendore

Le operazioni della prima fase di restauro del Quadrilatero Richelieu, durate sette anni, si sono concluse ed è finalmente possibile accedere alla Biblioteca Nazionale di Francia.

La prestigiosa biblioteca parigina situata nel secondo arrondissement offre un rifugio sicuro per oltre 14milioni di libri, manoscritti, stampe, fotografie, cartine e planimetrie, spartiti, monete, medaglie, documenti audio e video, ma anche supporti multimediali e costumi.

La gestione generale dell’intervento, finanziato all'80 per cento dal Ministero della Cultura, è stata affidata allo studio di architettura Bruno Gaudin, mentre il restauro della Salle Labrouste a Jean François Lagneau, architetto capo della Sopritendenza ai Monumenti Storici. Un'operazione costata 232 miloni di euro che restituisce ai cittadini francesi non solo un luogo di consultazione, ma un vero e proprio tempio della conoscenza e del sapere.

Dopo una lunga analisi sul campo, Bruno Gaudin ha elaborato il progetto mettendo in evidenza le qualità intrinseche dell’edificio, coniugando ecessità funzionali di oggigiorno. I lavori di restauro sono stati divisi in due fasi: una scelta voluta per facilitare la creazione del cantiere e allo stesso tempo consentire l’apertura parziale della libreria sul lato di Rue Vivienne. La seconda fase di riqualificazione del Quadrilatero Richelieu si concluderà nel 2020.

Places
Un rifugio con terrazza panoramica, nel cuore delle Dolomiti
Products
Depero Futurista: di nuovo in stampa il "libro imbullonato"
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto