L’opera dell'artista turco Attila Csörgő
L’artista turco Attila Csörgő
Un ritratto dell’artista americano McArthur Binion - Credits: Paulson Fontaine Press
Un primo piano del danese Olafur-Eliasson - Credits: Ph. Alex de Brabant
L’artista della ceramica Salvatore Arancio - Credits: Museo Carlo Zauli
Un frame del video realizzato da Sebastián Díaz Morales per Pratiche d’Artista, 57a Biennale d’Arte di Venezia
News

Pratiche d’Artista. La Biennale dell’Arte sul web

Milano Design Film Festival

La 57a Biennale d’Arte “Viva Arte Viva” è anche su YouTube. Il progetto Pratiche d'Artista, pensato specificatamente per il web, è una serie di brevi video realizzati dagli artisti invitati alla mostra, volti a far scoprire a un pubblico più ampio il loro universo culturale e modo di lavorare. L’iniziativa ha sfruttato l’irrinunciabile capacità virale della rete e funzionato da teaser in vista dell’inaugurazione (“Viva Arte Viva” è aperta fino al 26 novembre 2017).

Pratiche d’Artista è un giro del mondo tra città e costumi diversi. I trenta artisti che hanno aderito al progetto hanno realizzato video molto personali. Più che trovare dei fil rouge tra i lavori, è interessante notare come l’artista abbia scelto di rappresentarsi e con quali tecniche di ripresa: dalla camera fissa (Abdullah Al Saadi) al documentario più tradizionale con il racconto in prima persona fuori campo (Salvatore Arancio); dalla ripresa del team di cineoperatori nel momento di realizzazione di un’opera video (Nevin Aladag,) a uno shooting “rubato” dell’ambiente di lavoro (McArthur Binion); dalla parodia del personaggio (Charles Atlas) al racconto dettagliato di un progetto con materiale d’archivio (Marcos Ávila Forero); dalla dimensione onirica tra realtà, progetto e fiction (Sebastián Díaz Morales) alla performance (Olafur Eliasson).

I video sono frammenti di vita e di ricerca, incastonati nell’interpretazione dell’artista. Emerge il messaggio generale che la curatrice della 57a Biennale d’Arte vuole conferire: il valore e il ruolo dell’artista nella società contemporanea. Così spiega Christine Macel: «L’arte di oggi, di fronte ai conflitti e ai sussulti del mondo, testimonia la parte più preziosa dell’umanità, in un momento in cui l'umanesimo è messo in pericolo. Essa è il luogo per eccellenza della riflessione, dell’espressione individuale e della libertà, così come degli interrogativi fondamentali. La voce e la responsabilità dell’artista appaiono dunque cruciali per disegnare il mondo di domani. Un mondo dai contorni incerti, di cui gli artisti meglio degli altri intuiscono la direzione».

E in quest’incursione nella pratica d’artista, di cui i trenta video portano testimonianza, si esprime anche un’altra chiave di lettura proposta dalla Biennale: il rapporto tra otium e negotium. Come l’otium ha rappresentato nella cultura dell’antica Roma il momento privilegiato di inoperosità, di lavoro dello spirito in cui può nascere l’opera d’arte; così oggi, senza mettere in discussione il valore del lavoro, si rende necessaria una riqualificazione dell’inattività o dell’azione non produttiva come momento per il vagabondaggio mentale e il ritorno a sé stessi. Riconsiderando il valore del tempo libero.

News
The Breakfast Pavilion
Products
Arredi outdoor: le novità per il 2017
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I quadri di Marc Chagall a Mantova

I quadri di Marc Chagall a Mantova

In concomitanza con il Festivaletteratura, dal 5 settembre, Palazzo della Ragione ospita oltre 130 opere tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920
Una notte al Joshua Tree, in California

Una notte al Joshua Tree, in California

Un’oasi di pace dove godere di uno scenario mozzafiato nel bel mezzo del deserto, tra rocce scolpite e cieli stellati. Ecco Folly dello studio Cohesion
Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Nel Chianti, sei cantine vinicole ospitano dipinti, sculture e installazioni site-specific. Un percorso suggestivo alla scoperta delle eccellenze della regione e dei nuovi interpreti dell'arte
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe