Palazzo Isolani, una delle numerosi sedi dell'edizione 2016 di Bologna Design Week
News

La seconda edizione di Bologna Design Week

Tutto pronto per la seconda edizione di Bologna Design Weeek.

La neonata settimana bolognese all'insegna del design torna con un (ricchissimo) programma di eventi culturali, tra workshop, mostre e design talk in scena nei più importanti palazzi storici della città.

In concomitanza con Cersaie, da lunedì 26 settembre a sabato 1 ottobre, la kermesse invaderà anche gallerie e showroom con percorsi tematici per una settimana dedicata alle culture del progetto e alle industrie culturali e creative.

Bologna Design Week: il programma

Palazzo Pepoli farà da cornice alla mostra prodotta da Vitra, Miniatures Exhibition: 100 sedute classiche in miniatura realizzate nel periodo che abbraccia gli inizi della produzione industriale, dall’Ottocento fino ad arrivare ai giorni nostri. Sempre a Palazzo Pepoli verrà proiettato Amare Gio Ponti, con la regia di Francesca Molteni, in collaborazione con Gio Ponti Archives, il primo film documentario sul grande maestro del Novecento.

Piazza Maggiore accoglierà Sinan: The First Starchitect, progetto a cura di Turkishceramics,  nato dalla ricerca condotta da una delegazione di architetti inglesi sulle opere dell’architetto ottomano Mimar Sinan.  Un’esposizione itinerante di 100 metri quadrati che approda a Bologna subito dopo Londra.

Palazzo Isolani farà da teatro l’allestimento di Valmori Ceramica Design, in cui l’arte della ceramica artigianale e tradizionale viene rivisitata in chiave contemporanea. Mentre gli spazi incompiuti dell’Ex Ospedale dei Bastardini faranno da palcoscenico a Sapienstone Dress your kitchen, progetto di ricerca nell’ambito dei materiali per il design in ceramica tecnica e gres porcellanato.

Palazzo Hydra sarà invece la sede del progetto fotografico Bologna interiors on sale, dedicato agli interni di location prestigiose bolognesi, curato da Engel&Voelkers, in collaborazione con Molteni&C | Dada e Vitra.

L’antico Teatro Anatomico, all’interno della Biblioteca dell’Archiginnasio, è stato eletto spazio per Dissezioni del quotidiano, lezioni sugli oggetti in relazione al corpo degli utenti, tenute da Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito introdotti da Mario Turci e Flaviano Celaschi.

Gli spazi appena restaurati di Palazzo Zambeccari ospiteranno la mostra dei progetti vincitori dell’A’ Design Award & Competition, divisi in 100 categorie e provenienti da 88 paesi, e Palazzo De’ Toschi accoglierà IAAD Talk show – Bologna by design per parlare del design come leva di trasformazione sociale e il simposio internazionale, a cura dell’Università di Bologna, dal titolo Wearabil_IT per parlare di opportunità generate dalla convergenza tra moda e wearable computing.

Galleria Cavour ospiterà le
 installazioni all’interno della luxury gallery e nel temporary store di Giampaolo Gazziero, a firma di Giulio Cappellini, Cassina e Paolo Castelli.

Massimo Iosa Ghini presenta presso nello studio in via Castiglione i progetti in corso con la ceramica. Infine, le diverse stanze dell’ex Atelier Corradi faranno da showroom per fashion designer internazionali riuniti in Fashion & Design a cura di Lorena Zúñiga Aguilera e BDW.

“Amare Gio Ponti”, proiezione del mediometraggio per la regia di Francesca Molteni presso il Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli
“Amare Gio Ponti”, proiezione del mediometraggio per la regia di Francesca Molteni presso il Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli
“Miniature Exhibition”, a cura di Vitra, presso il Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli
“Miniature Exhibition”, a cura di Vitra, presso il Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli
“Miniature Exhibition”, a cura di Vitra, presso il Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli
“Dissezioni del quotidiano”, con Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito, presso il Teatro Anatomico della Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna
“Dissezioni del quotidiano”, con Alberto Meda, Marco Zanuso jr. e Marco Zito, presso il Teatro Anatomico della Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna
Products
Whyd, lo speaker Wi-Fi di design con controllo vocale
Products
La nuova collezione di arredi firmata Fendi Casa
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto