Credits: Austria Turismo / Michele Novaga
News

Bosco Culturale: dall’Austria a Milano, il verde incontra il design urbano

Durante lo scorso Expo 2015 era stato uno dei padiglioni più apprezzati e visitati. Merito del concept particolare e innovativo, che invertiva il rapporto fra costruzione umana e ambiente portando il verde all'interno di un edificio.

Ora, dopo un primo esordio a Padova, il format sbarca nuovamente a Milano dal 22 al 26 giugno, in una versione riveduta e corretta basata sul tema della trasportabilità.

Il collettivo austriaco di designer breath.earth.collective - già autore del padiglione austriaco all'Expo chiusosi lo scorso ottobre - lo chiama "airship", una versione in sedicesimo dell'edificio già visto alla Fiera di Milano. E in effetti, visto nel contesto dei Giardini Indro Montanelli di Milano (dove sarà liberamente visitabile), l'effetto è un po' quello di una creatura aliena, una navicella spaziale atterrata in mezzo al parco a terraformare un territorio inabitabile.

Il concept è rimasto lo stesso: portare all'interno di una costruzione artificiale/umana la natura, sfruttando le tecnologie a disposizione per creare un microclima in grado di produrre aria pulita e fresco. Un modo per riaffermare, simbolicamente, l'importanza dell'aria come elemento primario che è fondamentale per la vita.

A cambiare, in questo caso, è la forma (oltre che le dimensioni): se l'edificio originario era caratterizzato da una struttura esterna in legno (un parallelepipedo di dimensioni generose), la airship presente a Milano rimane contenuta in una struttura leggera e trasportabile, semisferica, ricoperta di un tessuto tecnico e traspirante in grado di mantenere il caldo all'esterno e il fresco all'interno per costruire il microclima ideale per i 3 ecotipi boschivi presenti al suo interno. 

L'iniziativa, nata da un'idea dell'ufficio italiano di Austria Turismo, e finanziata dal Ministero Federale austriaco, vuole lavorare in continuità con quanto già raccontato durante l'Expo milanese, e richiamare alla mente la ricchezza naturale ed ecologia presente nel territorio asburgico.

News
Un concorso di design sul tema del cammino
Products
Bicchieri di design: 10 proposte per la tavola
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”