Chigi House, l'installazione di Atelier Bow-Wow - Credits: Ph. Graziella Antonini
A home is not a hole, l'installazione di Didier Faustino - Credits: Ph. Graziella Antonini
A home is not a hole si configura come un poliedro in legno dai bordi arrotondati - Credits: Ph. Graziella Antonini
La struttura è realizzata in compensato di betulla bianca ed eucalipto - Credits: Ph. Graziella Antonini
News

Le case in legno firmate Didier Faustino e Atelier Bow-Wow

Il nuovo progetto espositivo della Maison de la Culture du Japon à Paris, The Magical House, vede la partecipazione di due autori contemporanei che nell’ultima decade hanno saputo ridefinire il concetto di architettura e per l’occasione hanno dato vita a due prototipi abitativi realizzati in legno.

Stiamo parlando dell’artista e architetto portoghese Didier Faustino, protagonista del terzo numero di Icon Design, e Atelier Bow-Wow, studio di architettura con sede a Tokyo fondato nel 1992 da Yoshiharu Tsukamoto e Momoyo Kajima.

Filo conduttore del progetto è l’impiego di un materiale comune, il legno, declinato in due diverse installazioni. Due visioni complementari, in mostra fino al prossimo 30 luglio, che indagano il tema dell’abitare sotto la curatela di Hou Hanru, direttore artistico del MAXXI di Roma.

L’installazione A home is not a hole di Didier Faustino si configura come un poliedro dai bordi arrotondati, chiuso all'esterno da pareti traslucide ed ermeticamente sigillato come un rifugio in cui proteggersi dall'ambiente ostile. Una sorta di navicella spaziale riconducibile all’immaginario dell’infanzia.

Parallelamente, Atelier Bow-Wow presenta Chigi House, un luogo di scambio e convivialità. Un tetto dove trovare riparo ispirato alle facciate a doghe delle tradizionali case giapponesi, ma anche agli antichi tetti dei santuari Shinto.

Places
Una notte nell’appartamento temporaneo sulla Torre Eiffel
News
I vincitori del Compasso d’Oro 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Il nuovo store di Camper a Barcellona, firmato da Kengo Kuma

Si trova sul Passeig de Gràcia ed è caratterizzato da un particolare sistema di nicchie composto da elementi ceramici simili alle tegole
Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell

Fruit Exhibition: a Bologna torna la fiera dell'editoria indipendente

La settima edizione della fiera internazionale dedicata all’editoria d’arte indipendente. Da venerdì 1 a domenica 3 febbraio
Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Pierre Charpin: "Il mio modo di lavorare parte dall’intuizione"

Designer, artista, scenografo parigino, con una versatilità creativa che si nutre del disegno e del colore. Negli anni 80 incontra il design italiano e inizia a creare oggetti, senza mai pensare alle mode e alle pubbliche relazioni. Ma soltanto alle forme funzionali
I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

I giovani talenti di Maison&Objet da tenere d’occhio

Dopo l’Italia è la volta della Cina. Ecco i nomi dei Rising Talent dell’edizione invernale della rassegna parigina
Caragh Thuring e l

Caragh Thuring e l'arte del tartan

La Thomas Dane Gallery di Napoli festeggia il suo primo anniversario con una personale dell'artista belga Caragh Thuring, che ha orchestrato una riflessione sui significati del tartan tra Napoli e la Scozia. L'abbiamo intervistata