Lettera 22, design di Marcello Nizzoli per Olivetti, 1950 - Credits: ADI
Credits: ADI
Eclisse, design di Vico Magistretti per Artemide, 1965 - Credits: ADI
Sciangai, design di De Pas, D'Urbino, Lomazzi per Zanotta, 1974 - Credits: ADI
Leapfrog, design di Richard Sapper per IBM, 1992 - Credits: ADI
Ferrari FXX K, progetto di Marco Fainello, 2014 - Credits: ADI
News

Il Compasso d’Oro in mostra alla Rinascente di Milano

Il Compasso d’Oro, il più famoso premio del design italiano, va in scena alla Rinascente di Milano con un’antologia di oggetti premiati durante le 24 edizioni passate. Al piano -1 dello storico negozio di piazza del Duomo, dall’11 al 18 settembre, con un allestimento dello studio Rovatti Design, ADI propone una sintesi del lungo cammino della manifestazione lanciata dalla Rinascente nel 1954 e affidata dal 1958 all'ADI.

«Idee in forma di oggetti di grande bellezza, nutriti di tecnologie aggiornate ma soprattutto animati da un concetto fondamentale: la qualità dei prodotti è la loro capacità di migliorare la vita e – soprattutto oggi – consiste nel guidare l’evoluzione dei prodotti mettendoli al servizio – pratico, psicologico, estetico – di chi li usa», racconta Luciano Galimberti, architetto, designer e presidente di ADI.

Dal 1954 a oggi sono stati premiati con il Compasso d’Oro 329 oggetti. Le Menzioni d’onore, riservate ai prodotti giudicati di particolare qualità, sono state 1.874. 101 sono stati i premi alla carriera, assegnati a persone, aziende e istituzioni la cui attività ha rappresentato un contributo importante per il design italiano. 67 le Targhe Giovani, assegnate a progetti nati nelle università e nelle scuole italiane di design. I prodotti premiati o selezionati nella storia del Compasso d’Oro sono conservati nella Collezione Storica del Premio (che conta complessivamente 2.203 pezzi), gestita da una Fondazione appositamente costituita da ADI e riconosciuta ufficialmente come patrimonio storico di interesse nazionale.

Tra le altre cose, gli organizzatori hanno annunciato che prossimamente Milano ospiterà una sede aperta al pubblico dove si potranno vedere dal vivo e studiare questi documenti della storia e dell’attualità del design italiano.

Storytelling
La 25esima edizione della Biennale di Design di Lubiana
Products
Reykjavik, audio di qualità e dimensioni contenute
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi