Collezione Confetti - Toscanini
News

Toscanini e l’arte di appendere: al via la open call del concorso

Fondendo design e artigianato, nel corso dei decenni si è affermata come l'azienda di riferimento nel campo delle soluzioni per appendere gli abiti, e ora, Toscanini festeggia il proprio centenario con il concorso Toscanini – L’arte di appendere / 100 anni e non sentirli.

Il bando si rivolge agli studenti delle facoltà di Architettura, Design e Moda, chiamati a ripensare tre oggetti simbolo della storia aziendale: il portabito per camicia Alecta, la pinza per i pantaloni e l’indossatore/servo muto per la camera da letto.

I progetti potranno includere l'utilizzo del legno, la pelle e il plexiglass, mentre l'uso del metallo dovrà limitarsi ai ganci e agli accessori. Gli elaborati verranno giudicati in base a criteri di fattibilità produttiva e in base alla capacità di coniugare design, funzionalità ed ecosostenibilità.

La commissione - composta dall'architetto Alberto Maffei, il designer Giulio Iacchetti, Guido Calcagni (Visual merchandising and Windows designer) e Federica Toscanini (Marketing & Sales Director Toscanini) - selezionerà complessivamente tre elaborati, assegnando 2.000 euro al primo classificato, 1.000 euro al secondo e 500 euro al terzo classificato. In fase di valutazione potranno essere istituiti dei premi speciali.

È possibile partecipare sia da soli che in gruppo, ed è consentito sviluppare uno o più temi. Gli elaborati, originali e inediti, dovranno essere inviati entro e non oltre il 15 Febbraio 2020 ore 13.00.

La proclamazione dei vincitori si terrà durante il Salone del Mobile 2020. I progetti selezionati saranno oggetto di comunicazione alla stampa e i risultati del concorso verranno poi pubblicati sul sito di Toscanini.

A questo link trovate tutte le informazioni sul concorso.