La cucina Swatch, progettata da Josefina Colombero, Franco Nabor e Rima Nafouj
La cucina Swatch, progettata da Josefina Colombero, Franco Nabor e Rima Nafouj
La cucina Penelope, progettata da Lorenzo Paoli, Nehir Iren e Cari Espinosa
La cucina Penelope, progettata da Lorenzo Paoli, Nehir Iren e Cari Espinosa
La cucina Penelope, progettata da Lorenzo Paoli, Nehir Iren e Cari Espinosa
La cucina C-ater, progettata da Zoya Rehman, Fiorella di Cunto e Gabriel Valls
La cucina C-ater, progettata da Zoya Rehman, Fiorella di Cunto e Gabriel Valls
News

Come sarà la cucina del futuro?

Lo scorso 12 luglio si è conclusa la seconda edizione di Conviviality 4 Kitchen and Modern Living, il workshop internazionale del Master Universitario “Industrial Design for Architecture” del Politecnico di Milano e POLI.design, realizzato in collaborazione con Frigo 2000il supporto tecnico di Abimis.

Quale sarà il futuro della cucina domestica? E quali saranno le abitudini dei sui protagonisti? A partire da queste domande, Venere Ferraro, docente del master con Federico Elli e Riccardo Negri, ha assegnato agli studenti tre tipologie di utenti: lo chef di uno yacht privato, la food blogger nel suo spazio di cucina outdoor e l’aspirante chef nella sua cucina di casa. Un mese dopo gli studenti hanno prodotto tre progetti: Penelope, la cucina pensata per lo yacht; Swatch quella per la food blogger che opera all’aperto; e C-ater quella per l’aspirante chef.

Una giuria formata dall’architetto Aldo Parisotto (Studio Architetti Parisotto e Formenton), dalla designer e architetto Michela Baldessari (Baldessari e Baldessari), dallo chef Gaia Giordano di Spazio Niko Romito (il progetto nato dallo chef stellato Niko Romito) e dall’architetto Giovanni Antonelli Dudan (Dudan design) ha decretato i vincitori.

Si tratta di Josefina Colombero, Franco Nabor e Rima Nafouj, autori della cucina Swatch, un progetto in cui «la tradizione è il rispetto e l’amore per la cucina e la tecnologia è la consapevolezza dell’uso progettuale di strumenti innovativi e materiali architettonici evoluti».

 

Places
Galerie d’Architecture: uno spettacolo chiamato architettura
Places
Fondation Carmignac
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto