Cucina Marte, il progetto vincitore
Il progetto Kitchen Atelier
Il progetto Kitchen For The Future
Il progetto Tris Kitchen
News

12 studenti internazionali immaginano la “cucina diffusa”

Una cucina 'diffusa' e senza confini: è stato questo il tema della terza edizione del Conviviality 4 Kitchen and Modern Living, il workshop del Master Universitario Industrial Design for Architecture del Politecnico di Milano e POLI.design.

12 studenti internazionali hanno lavorato a quattro progetti incentrati sullo sviluppo di ambienti (casalinghi e non) in cui la cucina si fonde con lo spazio circostante. Una sfida progettuale che nasce in risposta alle profonde trasformazioni della casa, dove la tradizionale suddivisione delle stanze lascia il posto a spazi fluidi e multifunzionali, sempre più ibridi.

Mercoledì 4 dicembre è andato in scena l'evento conclusivo del workshop, che ha avuto come protagonisti i progetti Kitchen of the future di Apak Ele, Alysha Nasir e Dmitry Moshkin; The tris kitchen di João Cavalcanti, Maria Zvereva and Rasha Hashoush; Kitchen Atelier di Alejandra Poo, Francisco Santos e Vanessa Mourad e Cucina Marte di Robert Al Haddad, Luís Pacheco and Eesha Kulkarni.

Proprio quest'ultimo è stato premiato da una giuria composta dall'architetto Aldo Parisotto dello Studio Architetti Parisotto e Formenton, la designer Margherita Rui, lo chef Tano Simonato del ristorante Tano passami l’olio e l’architetto Vittorio Bifulco Troubetzkoy di Studio Luini 12.

L’evento di premiazione – organizzato con il supporto tecnico di Abimis Cucine - si è tenuto nello showroom dell'azienda Frigo2000, impegnata nella sperimentazione e nella riprogettazione degli spazi domestici attraverso la filosofia High Performance Kitchen.