Flotsam & Jetsam - SHop Architects - Credits: Design Miami
News

Design Miami: cosa non perdere

Dal 30 novembre al 4 dicembre torna Design Miami, la fiera dedicata al design da collezione che accompagna Art Basel.

A rappresentare il focus di questa dodicesima edizione, alla quale partecipano 31 gallerie provenienti da tutto il mondo, sarà il Sudamerica e in particolare il Messico, con le opere di alcuni designer emergenti come Abel Zavala, Tanya Aguiñiga e Gloria Cortina. Un omaggio alla creatività messicana, così vicina (geograficamente, ma non solo) alla fiera di Miami.

Molto importante anche la sezione dedicata alle collaborazioni, con Audi, Fendi, Louis Vuitton, Airbnb, Dean & DeLuca, Perrier Jouët e Compac, che presenteranno installazioni e opere realizzate appositamente per la manifestazione.

Abbiamo selezionato le 5 novità più interessanti di Design Miami.

Marble Jugs by Will West, 2016 - Credits: Plusdesign Gallery
Console of brass shavings and honed white italian onyx by samuel amoia, 2016, - Credits: Delorenzo Gallery
Fabio Novembre per Natuzzi - Credits: Natuzzi
Fabio Novembre per Natuzzi - Credits: Natuzzi
Fabio Novembre per Natuzzi - Credits: Natuzzi
Fendi - The Happy Room by Cristina Celestino
Sobremesa by Pedro&Juana with Airbnb at Design Miami/ 2016 - Credits: Airbnb
Sobremesa by Pedro&Juana with Airbnb at Design Miami/ 2016 - Credits: Airbnb

SHoP Architects: Floatsam & Jetsam

Tra le novità di questa edizione di Design Miami, una fra tutte: l'ingresso. Perché per la prima volta, il vincitore del Panerai Design Miami/Visionary Award - il premio di Officine Panerai - sarà esposto al di fuori della kermesse, davanti all'entrata. Realizzata dallo studio newyorkese SHoP Architects, Floatsam & Jetsam è una struttura composta da filamenti di bambù biodegradabile creati da una stampante 3D. Un'installazione che fa incontrare sostenibilità e nuove tecnologie.

Design Curio

Tra gli ultimi progetti di Design Miami c'è Design Curio, una serie di wunderkammer disseminate tra gli spazi della fiera. Al loro interno verranno realizzate 6 mini-esposizioni di altrettante gallerie e designer: PlusDesign Gallery, Michael Jon & Alan, Virgil Abloh, Patricia Findlay, Delorenzo Gallery, Cora Sheibani. Piccoli mondi caleidoscopici che presenteranno l'universo di alcuni dei designer più visionari del XX e del XXI secolo.

Fabio Novembre per Natuzzi

Durante Design Miami, un’installazione che farà dialogare la poltrona Re-vive di Natuzzi con l’opera Intro di Fabio Novembre, realizzata per la XXI Triennale di Milano. Si tratta di una stanza ovoidale dalle pareti morbide, in cui distendersi e rilassarsi ascoltando la voce dell’attore Willem Defoe recitare alcuni passi del testo Il design spiegato a mia madre di Novembre, oltre ad alcuni spezzoni del film 8 e ½ di Fellini. Alle pareti esterne specchiate si contrappone l’utilizzo della pelle per gli interni, che ricreano l’effetto di un volto in negativo. Una sorta di utero di design, in cui trovare riparo dalla frenesia della fiera.

Fendi: The Happy Room

Per la partecipazione di Fendi a Design Miami, l'architetto Cristina Celestino ha immaginato uno showroom itinerante in cui ospitare piccoli trunk shows ed eventi in giro per il mondo: The Happy Room. Una stanza delle meraviglie ispirata alle estetiche del brand e ad alcuni particolari della sede storica di Fendi a Roma, il Palazzo della Civiltà Italiana. Un universo dalle tonalità pastello e dalle atmosfere delicatamente romantiche, che fanno incontrare l'Art Déco al design degli anni 50.

Airbnb: Sobremesa di Pedro&Juana

Un'opera interattiva, che esplora il tema della convivialità nel mondo contemporaneo. È quella che presenterà Airbnb in collaborazione con lo studio di design Pedro&Juana di Città del Messico. Un concetto, quello della Sobremesa, che non ha una traduzione precisa e che sta a indicare quella serie di momenti, gesti e parole che si svolgono attorno alla tavola. Durante la fiera, Pedro&Juana inviteranno i visitatori a condividere con loro pranzi, cocktail e musica, oltre a chiedere loro di partecipare alla creazione dell'installazione stessa aggiungendo piastrelle colorate. Il risultato sarà uno spazio in continua trasformazione, che interagisce con le persone.

News
Alessi IN-Possible. Quando l'idea non è ancora prodotto
Products
La roulotte si trasforma in ufficio mobile
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale