Forest of Books by Sou Fujimoto 2017 at Galerie Philippe Gravier - Credits: courtesy of Galerie Philippe Gravier
News

Design Miami 2017: gli imperdibili

Avrà un che di nostalgico l'edizione 2017 di Design Miami. A ricevere grande attenzione saranno infatti opere provenienti dal passato, con incursioni nell'Art Deco, nel Postmodernismo, nell'Art Nouveau e nel De Stijl.

Ma il vero protagonista di questa edizione sarà il design italiano del Novecento, con la retrospettiva dedicata a Ettore Sottsass della galleria Friedman Benda, l'esposizione dedicata al gruppo di architetti BBPR da parte di Casati Gallery e la mini-mostra fotografica sul Teatro Mollino di una delle sezioni di Design Curio.

Dal 13 al 18 giugno, 47 gallerie provenienti da 11 Paesi del mondo presenteranno alcuni dei designer più visionari di ieri e di oggi, capaci di intrecciare design, gioielleria, arte, moda e architettura in opere dallo straordinario valore. Con una novità: a curare la sezione Design at large sarà per la prima volta uno stilista, Thom Browne. A lui il compito di accogliere i visitatori con un'installazione che traduca lo spirito dello manifestazione in un'opera d'impatto.

Abbiamo selezionato 5 cose da non perdere durante Design Miami. Eccole qui di seguito.

Design Curio

Teatro Regio di Torino by Carlo Mollino 1967-73 - Credits: courtesy of Oscar Humphries
Puppet Flutter by Dominic Harris and Oliver Smart 2017 at Priveekollektie Contemporary Art Design - Credits: Courtesy of the designers
SuperGufram feat. Studio Job 2017 - Credits: Courtesy of Gufram

10 installazioni sparse all'interno della fiera, 10 riflessioni sulle connessioni tra design, moda, architettura e arte contemporanea. Si tratta di questo Design Curio, la novità lanciata dalla fiera nel 2016: piccoli mondi paralleli che offrono uno sguardo sui protagonisti del design del 20° e 21° secolo. Quest'anno, ad essere selezionati sono stati Atelier Swarovski con alcune opere realizzate da Zaha Hadid, Aldo Bakker e Daniel Libeskind; 88 Gallery con l'esposizione di alcuni lavori del designer Robert Goossens, celebre per le collaborazioni con Chanel e Yves Saint Laurent; Label Dalbin con il progetto digitale Table.Video; OV Project con le sculture degli artisti Elias Hansen e Oscar Tuazon; Oscar Humphries con il progetto di Carlo Mollino per l'Auditorium RAI e il Teatro Regio di Torino; Priveekollektie Contemporary Art | Design con le opere performative di Dominic Harris and Oliver Smart; Scholten & Baijings con la partnership con Sano Fumihiko e Takahashi Hiroko per celebrare i 400 anni delle porcellane Arita, Sokyo Gallery con il suo giardino giapponese zen disegnato da Kentaro Kawabata, Satoshi Kino, Eiko Kishi, Toru Kurokawa e Heechang Yoon; Studio Job con la collezione limited-edition di Supergufram e Suzanne Syz Art Jewels con le renterpretazioni dell'artista Alex Israel.

Design at large - Thom Browne

Thom Browne FW14 Men's Runway Show set installation - Credits: Courtesy of Dan and Corina Lecca
Bureau Circa, Airmchair and small side telephone table by Paul Dupre Lafon 1928 - Credits: courtesy of Galerie Philippe Gravier
Thom Browne Portrait - Credits: courtesy of Circe

Moda e design: due mondi destinati a incrociarsi sempre più spesso. A testimoniarlo è la scelta dello stilista americano Thom Browne per Design at large, la sezione dedicata alle installazioni architettoniche che uniscono innovazione industriale e progettualità concettuale. In esposizione, il set della sua sfilata F/W 2014, nonché una selezione di scrivanie d'epoca realizzate da alcuni grandi del design internazionale Jean Prouvé e Ron Arad.

Ettore Sottsass - Friedman Benda

Canada Settee (2-seater) by Ettore Sottsass 1959 at Friedman Benda - Credits: courtesy of Friedman Benda and Ettore Sottsass
Ettore Sottsass - Vaso - Credits: courtesy of Ettore Sottsass
Ettore Sottsass - Vaso - Credits: Courtesy of Ettore Sottsass

In occasione del centenario della nascita di Ettore Sottsass, la galleria newyorkese Friedman Benda mette in mostra alcune delle opere che meglio esprimono la sua filosofia nella creazione di oggetti di uso comune e il suo interesse nei confronti dell'esperienza individuale del design. Ad essere esposti sono mobili, ceramiche, lampade e oggetti in vetro realizzati in vari momenti della sua carriera: un'immersione nella mente di uno dei geni assoluti del design italiano del Novecento.

Designers of the Future

Jimenez Lai - DoF Award 2017 Installation
Marjan Van Aubel - Render Cyanometer Lighting
TAKT Project - Render Vase

Si chiamano Jimenez Lai, TAKT Project e Marjan van Aubel i tre vincitori del premio Swarovski Designers of the Future Award 2017. Tre giovani designer selezionati per la propria capacità di sperimentare con materiali e nuove tecnologie, che esporranno i propri progetti durante la fiera. La loro missione? Utilizzare il cristallo per creare opere che rispecchino le trasformazioni della società di oggi. In mostra, gli esperimenti con le superfici di Jimenez Lai, gli oggetti di cristallo realizzati con una stampante 3D di TAKT Project e le opere di tecnologia solare di Marjan van Aubel.

Casati Gallery

Set of 4 armchairs by BBPR 1962 at Casati Gallery - Credits: courtesy of Casati Gallery
Floor lamp by BBPR 1952 at Casatt Gallery - Credits: courtesy of Casati Gallery
Wall light, model 169-4 and a drawing of the wall light model 191 bu Gino Sarfatti at Casati Gallery - Credits: courtesy of Casati Gallery

La galleria Casati Gallery di Chicago si concentra sul lavoro del gruppo italiano BBPR, fondato nel 1932 dagli architetti Gian Luigi Banfi, Lodovico Barbiano di Belgioioso, Enrico Peressutti ed Ernesto Nathan Rogers, con una serie di opere che ne celebra l'inventiva. Protagoniste saranno alcune sedute disegnate da Carlo Bugatti e Vittoriano Viganò, oltre alle lampade di Gino Sarfatti e le ceramiche di Fausto Melotti, Ettore Sottsass e Renato Bassoli.

News
Realtà aumentata e virtuale a Venezia
Places
Auroville: la città dell'alba
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale