Credits: Fondazione Castiglioni
Credits: Fondazione Castiglioni
Credits: Fondazione Castiglioni
News

La Dimensione Domestica dei fratelli Castiglioni, parte seconda

Dopo un primo capitolo andato in onda esattamente un anno fa, la Fondazione Achille Castiglioni inaugura la seconda parte della rassegna Dimensione Domesticapensata per raccontare l’idea di spazio domestico dei fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni.

Quest'anno viene presentato l’Ambiente arredato per il Pranzo della mostra La casa abitata (Palazzo Strozzi, Firenze, 1965), con la curatela di Beppe Finessi e il progetto grafico è di Italo Lupi. Il progetto di allestimento è affidato a Marco Marzini, che presenta anche una propria interpretazione di uno spazio domestico all’ingresso della Fondazione.


«Una stanza rettangolare con una tavola non completamente apparecchiata, in un “appartamento volutamente non caratterizzato da una precisa classificazione sociale”, suggerisce un’idea di libertà comportamentale e ancor prima d’uso», racconta Finessi. «Una proposta dove sono i singoli oggetti, nel loro insieme, a suggerire un’ipotesi non borghese dell’abitare, attraverso presenze che si possono spostare (come il celebre contenitore mobile “Rampa” su ruote) e ricomporre a piacere nello spazio».

Il secondo atto del percorso espositivo, visibile su appuntamento, andrà in scena dal 7 marzo al 30 dicembre negli spazi di Piazza Castello 27 a Milano. E nel 2018 il ciclo espositivo si concluderà con il riallestimento dell’Ambiente per il pranzo progettato dal solo Achille Castiglioni per la mostra Mobili italiani (Tokyo, 1984). Anno che coinciderà con il centenario della nascita dell’autore.

Milano Design Week
Porta Venezia in Design, le anticipazioni
Places
Hong Kong, cinque indirizzi tra design e architettura
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento