Paola Navone & RosaMaria Rinaldi, Palazzo Terzi, Bergamo, DimoreDesign 2017 - Credits: Ph. Ezio Manciucca
Paola Navone & RosaMaria Rinaldi, Palazzo Terzi, Bergamo, DimoreDesign 2017 - Credits: Ph. Ezio Manciucca
Katrin Arens, Palazzo Agliardi, Bergamo, DimoreDesign 2017 - Credits: Ph. Ezio Manciucca
Marc Sadler, Palazzo Moroni, Bergamo, DimoreDesign 2017 - Credits: Ph. Ezio Manciucca
News

A Bergamo torna DimoreDesign

Quattro palazzi storici della città di Bergamo e quattro designer. Ognuno di loro avrà il compito di interpretare un’architettura con un allestimento ad hoc che sarà protagonista dell’ottava edizione di DimoreDesign, la manifestazione che intreccia design, arte e architettura.

Tutte le domeniche, dal 9 settembre al 3 ottobre, Palazzo Agliardi, Palazzo Moroni, Palazzo Terzi e Villa Grismondi Finardi apriranno le porte al pubblico. Qui saranno presenti contaminazioni d’autore, negli interni e negli esterni, firmate da Daniela Puppa, deepdesign, Odo Fioravanti e Lorenzo Damiani.

Tra le novità di DimoreDesign 2018, spicca anche l'apertura al pubblico, dopo cinquant’anni di chiusura, del cinquecentesco Palazzo Polli Stoppani, nel cuore di Città Alta, recentemente ristrutturato e sede dell’omonima Fondazione. Il Palazzo ospiterà prototipi a cura di Alessandro Mendini, Fabio Novembre, Stefano Giovannoni e Ron Arad,  forniti dall'azienda Persico group.

Infine, ogni mercoledì sarà in programma un ciclo di appuntamenti serali con i designer che, in dialogo con il critico Giacinto di Pietrantonio, racconteranno al pubblico le rispettive creazioni, percorsi ed esperienze. Non mancherà anche una masterclass di design, che quest'anno giunge alla terza edizione: gli studenti universitari dell'Istituto Europeo di Design (IED) coinvolti nel percorso di progettazione dai designer guideranno i visitatori alla scoperta delle installazioni nel corso delle domeniche di apertura.