Bubble Chair, la seduta disegnata da Eero Aarnio nel 1968 - Credits: Design Museum, Helsinki
News

Eero Aarnio in mostra a Helsinki

Alessandro Mitola

Mobili, lampade, piccoli oggetti e pezzi da collezione. Sono le opere esposte nella grande retrospettiva dedicata a Eero Aarnio, in scena fino al prossimo 25 settembre negli spazi del Design Museum di Helsinki.

Professore, designer e architetto di interni. Eero Aarnio è uno dei più importanti maestri del design finlandese, ma anche curioso esploratore dei territori della progettazione grafica e della fotografia.

Curata da Suvi Saloniemi, con un allestimento di Ville Kokkonen e Florencia Colombo, la mostra indaga il lavoro di Eero Aarnio dagli anni Cinquanta a oggi, con percorso articolato in cinque aree tematiche: Artefatti, Mente, Tempo, Processo e Manifattura.

Inoltre, la retrospettiva è accompagnata dal volume Eero Aarnio – Designer of Colour and Joy a cura di Aila Svenskberg e pubblicato da WSOY e dal Design Museum.

Presenta un ricco approfondimento sul lavoro, la carriera e la vita del progettista, attraverso una selezione immagini e disegni inediti provenienti dagli archivi e dagli album fotografici del progettista.

Globo, la seduta disegnata da Eero Aarnio nel 1963 - Credits: Design Museum, Helsinki
Globo, la seduta disegnata da Eero Aarnio nel 1963 - Credits: Design Museum, Helsinki
Uno schizzo della seduta Globo - Credits: Design Museum, Helsinki
Puppy, disegnato da Eero Aarnio per Magis, 2005 - Credits: Design Museum, Helsinki
Pastilli, la seduta disegnata da Eero Aarnio nel 1967 - Credits: Design Museum, Helsinki
La sedia Tomato, disegnata da Eero Aarnio nel 1971 - Credits: Design Museum, Helsinki
Eero Aarnio, 1950 - Credits: Design Museum, Helsinki
Un disegno del progetto Tontunmäen Päiväkoti, 1971 - Credits: Design Museum, Helsinki
Un disegno della seduta Pallotuoli, 1954 - Credits: Design Museum, Helsinki
Lo sgabello Rocket, disegnato da Eero Aarnio nel 1995 - Credits: Design Museum, Helsinki
Double Bubble, la lampada disegnata da Eero Aarnio nel 2001 - Credits: Design Museum, Helsinki
Mini Pony, disegnato da Eero Aarnio nel 1973 - Credits: Design Museum, Helsinki
Storytelling
Sessant'anni di Rimadesio
News
Paulo Mendes da Rocha vince il Leone d'Oro alla Carriera
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”