Ritratto di Ettore Sottsass - Credits: La Triennale
News

Ettore Sottsass in mostra a Milano

Dopo il Vitra Design Museum di Weil am Rhein e il Met Breuer di New York, continuano le celebrazioni per i cento anni dalla nascita di Ettore Sottsass con la mostra organizzata dalla Triennale di Milano dal titolo There is a Planet, in programma dal 15 settembre fino all’11 marzo 2018.

Il percorso espositivo è curato da Barbara Radice, compagna di Sottsass per trent’anni, con l’allestimento di Michele De Lucchi e Christoph Radl. Il titolo fa riferimento un progetto di Sottsass di inizio anni Novanta per l’editore tedesco Wasmuth, progetto che non vide mai la luce e che oggi viene proposto da Electa. Raccoglie in cinque gruppi, con cinque titoli diversi e altrettanti testi, una serie di immagini scattate da Sottsass nel corso dei suoi viaggi intorno al mondo: foto di architetture, case, porte, persone, situazioni che riguardano l’abitare e in generale la presenza dell’uomo sul pianeta.

Il corpo principale della mostra, suddiviso in nove stanze, si articola intorno a nove temi individuati a partire dalla lettura dei volumi di archivio che raccolgono gli scritti di Sottsass. Ogni tema/stanza e relativo gruppo di opere sono accompagnati da brevi citazioni di scritti per seguire da vicino il l’attività del progettista italo-austriaco, dal design all’architettura, passando per la fotografia e la scrittura.

Lungo le pareti della Galleria della Architettura da cui si accede alle stanze, da una parte sono in mostra opere contestuali ai temi delle stanze mentre dall’altra una scelta di fotografie all’origine del progetto del Maestro. L'esposizione è completata da una raccolta inedita di fotografie dei primi anni ’60 intitolata Le ragazze di Antibes.

News
L'estate dell'arte contemporanea: le rassegne da non perdere
Branded Channel
IAAC e Fab Lab, tra ricerca e innovazione
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”