Design Museum Holon - Credits: Takumi Ota
News

I 10 eventi da non perdere a giugno

La stagione estiva del design si apre con un mix di installazioni outdoor, festival e mostre fotografiche.

In Italia come all'estero, si rifletterà sull'evoluzione dell'architettura e del design, analizzando le risposte di ieri e di oggi alle trasformazioni della società.

Alle retrospettive di grandi nomi come Zaha Hadid o Dennis Oppenheim si affiancheranno rassegne che mettono in luce le progettualità di una nuova generazione di creativi, come il London Festival of Architecture e il Design Miami/Basel, per scoprire i volti di chi rivoluzionerà il design e di chi l'ha già fatto.

Ecco la nostra selezione per il mese di giugno.

Lacuna Venezia - Gian Giacomo Stiffoni Camping Fusina - Credits: © Gian Giacomo Stiffoni, 2016
Marco del Zotto Ex Junghans, Giudecca - Credits: © Marco Del Zotto, 2016
Credits: ©Dennis Oppenheim Courtesy Dennis Oppenheim Estate Photo: Jeffrey Sturges
Dennis Oppenheim - Dead Furrow - Credits: ©Dennis Oppenheim Photo: Jerry L. Thompson
Yayoi Kusama - Narcissus garden - Credits: ©Matthew Placek
Yayoi Kusama - Narcissus - Credits: ©Matthew Placek
Bhanga Bronze di Vincent Dubourg, 2014 - Credits: Design Miami
Les Ilots di Claude Parent 2010 - Credits: Design Miami
Oki Sato, in arte Nendo - Credits: Takumi Ota
Un dettaglio della mostra Nendo: a space in between - Credits: Takumi Ota
A japanese Constellation - Toyo Ito. Sendai Mediatheque, Miyagi, Japan. 1995–2001. - Credits: © Naoya Hatakeyama
A japanese Constellation - Sou Fujimoto. House NA, Tokyo, 2007–11 - Credits: © Iwan Baan
Open garden estates - Credits: London Festival of Architecture
Sky Pool - Credits: London Festival of Architecture
YAP - Parasite 2.0 - Credits: YAP
YAP - Parasite 2.0 - Credits: YAP
BLESS N°40 Workoutcomputer - Credits: 2010 © BLESS
BLESS N°33 Workbed at BLESShome Berlin - Credits: 2007 © BLESS, Stefan Wunderwald

LACUNA/AE - Identità e Architettura Moderna a Venezia

  • Dove: Venezia - Torre Massimiliana, Isola di Sant’Erasmo
  • Quando: fino al 28 agosto

Che volto ha la vera Venezia, al di fuori delle rotte turistiche? A mostrarlo è il progetto Lacuna/Ae, che esponendo 100 fotografie di 17 fotografi italiani documenta la riqualificazione delle ex aree industriali della periferia veneziana dagli anni '50 a oggi. Un esempio tra tutti, l'ex area Junghans, un tempo sede di fabbriche di orologi, ora riconvertita a nuovo centro della creatività cittadina con l'Accademia Teatrale Veneta, un collegio universitario e alcuni complessi residenziali abitati da giovani.

London Festival of Architecture

  • Dove: Londra, varie location
  • Quando: fino al 30 giugno

L'urgenza di una nuova edilizia residenziale pubblica diventa un tema sempre più caldo a Londra. E il London Festival of Architecture decide di parlare proprio di social housing, cavalcando l'ondata di cambiamento portata dal nuovo sindaco Sadiq Khan. A fare da leitmotiv del festival è un nuovo concetto di community, intesa non solo come condivisione degli spazi pubblici ma anche come partecipazione attiva allo sviluppo degli stessi. Oltre a presentare i progetti di architetti e designer, il festival offrirà dibattiti, workshop e seminari, coinvolgendo i londinesi nello sviluppo di nuovi modelli abitativi. Da non perdere, le Open Garden Estates, una serie di tour alla scoperta dei giardini e degli spazi verdi più suggestivi della città.

Nendo: the space in between

  • Dove: Israele - Design Museum Holon
  • Quando: fino al 29 ottobre 2016

Una finestra sul mondo di Oki Sato, fondatore dello studio di design Nendo, in una retrospettiva che fa luce sulla sua capacità di rappresentare “lo spazio nel mezzo”. La retrospettiva ruota attorno a 70 opere divise in 6 categorie, un villaggio concettuale che accoglie i visitatori con l'installazione site-specific In the shade, composta da 5 schermi di vetro sorretti da piedistalli Caesarstone. La dicotomia esterno/interno, luce/ombra offre un'esperienza coinvolgente, svelando la passione/ossessione del designer per le cose “piccole e normali”.

Dennis Oppenheim: Terrestrial Studio

  • Dove: Storm King Art Center – Hudson valley, NY
  • Quando: fino al 13 novembre 2016

Fu uno dei maggiori esponenti della Land Art, quella pratica artistica che verso la fine degli anni '60 portò l'arte a confrontarsi con i territori incontaminati. Lo Storm King Art Center di New York rende omaggio a Dennis Oppenheim (1938 – 2011) con una gigantesca personale a cielo aperto che ne mostra i lavori più importanti, da Electric Kiss fino a Dead Furrow, struttura geometrica realizzata per ammirare il paesaggio circostante. Inserite nel parco del museo, le opere dialogano con il territorio e con il pubblico, rivelando quel mix di scultura e architettura che contraddistinse l'opera di Oppenheim.

Yayoi Kusama: Narcissus Garden at the Glass House

  • Dove: Glass House - New Canaan, Connecticut
  • Quando: fino al 30 novembre 2016

In occasione del 110° anniversario della nascita dell'architetto Philip Johnson (1906 - 2005), la Glass House ha scelto di commemorare il suo fondatore con un'installazione di Yayoi Kusama, artista da lui molto apprezzata. Negli spazi esterni dell'ex dimora dell'architetto, considerata uno dei capolavori dell'architettura moderna, viene ospitata l'opera creata nel 1966 per la Biennale di Architettura, composta da 1.300 sfere di acciaio che interagiscono con l'ambiente circostante. A essere esposta sarà anche una delle ultime, enormi Pumpkin dell'artista, creata un anno fa.

MAXXI Temporary School: The museum is a school. A school is a Battleground

  • Dove: Roma – MAXXI
  • Quando: dal 22 giugno al 23 ottobre 2016

Lo YAP – Young Architects Programs, è il progetto di sostegno per giovani architetti promosso dal MAXXI di Roma insieme ad alcuni musei internazionali tra cui il MoMA/MoMA PS1 di New York. A Vincere l'edizione di quest'anno è lo studio milanese Parasite 2.0, che con il suo progetto The museum is a school. A school is a Battleground ripensa gli spazi del museo attraverso una serie di installazioni che si mantengono in equilibrio tra architettura, scenografia, arte e performance.

A Japanese Constellation: Toyo Ito, SANAA, and Beyond

  • Dove: New York – MoMa
  • Quando: fino al 31 luglio 2016

Attraverso le opere di alcuni dei designer più apprezzati del mondo, tra cui Toyo Ito, Sou Fujimoto, Akihisa Hirata e Junya Ishigami, il MoMa di New York offre una panoramica sull'architettura moderna giapponese, riconoscendo nella "sensibilità" il suo tratto peculiare. Una caratteristica che ha attraversato generazioni di architetti, arrivando intatta fino a oggi. Affiancando i lavori di giovani architetti a quelli di personalità affermate, come appunto Toyo Ito, la mostra riflette sull'evoluzione dell'architettura giapponese interrogandosi sulle sue risposte ai cambiamenti sociali.

Design Miami/Basel

  • Dove: Basilea
  • Quando: dal 14 al 19 giugno

In occasione di Art Basel, torna la fiera Design Miami/Basel, uno dei punti più incontro più importanti per collezionisti e appassionati di design. Il calendario di eventi affianca esposizioni, letture, incontri con designer e architetti, quest'anno all'insegna della commistione con arte e moda.

Bless N° 56 Worker's Delight

  • Dove: Weil am Rein – Vitra Design Museum
  • Quando: dal 10 giugno al 9 ottobre 2016

Dal 1997, le designer dello studio di design Bless - Ines Kaag e Desiree Heiss - fondono arte, moda, design e architettura, facendo dell'approccio multidisciplinare la propria filosofia. Ora il Vitra Design Museum ha chiesto alla coppia di creare un percorso specifico sul tema dell'ambiente lavorativo. Ne nasce l'opera BLESS N° 56 Worker’s Delight, che immagina un posto di lavoro flessibile e dinamico, per riflettere sul rapporto tra produttività e luogo di lavoro.

Zaha Hadid

  • Dove: Venezia – Fondazione Berengo
  • Quando: fino al 27 novembre 2016

Inaugurata durante la Biennale Architettura di Venezia, la mostra su Zaha Hadid è la prima retrospettiva dell'architetto dopo la sua scomparsa. Un appuntamento da non perdere, per scoprire il volto di una delle donne più rivoluzionarie dell'architettura contemporanea.

Places
Schaudepot, il nuovo padiglione del Vitra Design Museum
Places
Le sette montagne magiche di Ugo Rondinone
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”