Farnsworth House - Credits: Ph. David Wilson
Farnsworth House - Credits: Ph. Benjamin Lipsman
Farnsworth House - Credits: Ph. Benjamin Lipsman
Farnsworth House - Credits: Ph. Timothy Brown
Farnsworth House - Credits: Ph. Sandra Cohen-Rose e Colin Rose
Farnsworth House - Credits: Ph. Sandra Cohen-Rose e Colin Rose
Farnsworth House - Credits: Ph. David Wilson
News

La Farnsworth House di Mies van der Rohe sul grande schermo

Alessandro Mitola

Arriva sul grande schermo la storia della splendida Farnsworth House, uno dei più celebri progetti dell'architetto Mies van der Rohe realizzato su commissione della dottoressa Edith Farnsworth.

La notizia è stata data dal giornalista Roger Friedman di Showbiz 411, mentre non c’è ancora una data di uscita ufficiale del filmPer ora sappiamo che Maggie Gyllenhaal e Jeff Bridges saranno gli attori scelti per ripercorrere le tappe della dimora in vetro e acciaio immersa nel verde della cittadina di Plano, circa 80 chilometri a sud ovest di Chicago, Illinois.

Progettata e costruita tra il 1945 e il 1951, Farnsworth House è divenuta uno dei simboli del Movimento Moderno. È stata anche oggetto di una controversia pubblica fra Edith Farnsworth e l’architetto tedesco, in primis a causa dell’incremento dei costi di edificazione, che lievitarono del 26% e che portarono all’inasprimento dei rapporti tra i due. Il risultato fu una battaglia legale che deteriorò definitivamente la relazione tra Mies van der Rohe e la sua committente.

È un’architettura essenziale e snella che si sviluppa su 140 metri quadrati, la cui peculiarità risiede nella struttura che sembra fluttuare nell’aria: è sopraelevata a 1,5 metri da terra, sorretta da otto pilastri in acciaio bianco. Una struttura in grado di adattarsi alle esigenze di chi la abita.

Oggi Farnsworth House è protetta a titolo di Monumento Storico Nazionale dal Dipartimento dell'Interno degli Stati Uniti. 

Products
I taccuini di Moleskine dedicati all’architettura
News
Il design che non c'è
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto