TRYPTA by Stephen Burks per Luceplan
News

Fase 2: le aziende uniscono le forze

La cosiddetta Fase 2 rappresenta per le aziende un banco di prova e al tempo stesso una chiamata alla dinamicità e all’innovazione. Le attività produttive sono ripartite con un implemento delle misure di sicurezza e mettendo in campo tutte le capacità, a partire dalla logistica fino ad arrivare alla comunicazione.

Nei mesi di lockdown si è parlato e si continua ancora oggi a parlare di obiettivi comuni e della volontà di fare sistema, e il segmento del design non si è tirato indietro, mostrando la sua capacità organizzativa. Un primo esempio è stato Design Manifesto, redatto e sottoscritto da alcune delle più importanti aziende del settore arredo e design come B&B Italia, Bisazza, Boffi, Cappellini, Cassina, Flexform, Giorgetti, Molteni Group e Poltrona Frau. Insieme hanno unito le forze per far fronte all’emergenza economica e salvaguardare il made in Italy, consapevoli del fatto che la filiera del design costituisce uno dei 3 settori strategici della produzione nostrana.

Nella stessa direzione va il progetto Well-being Revolution, che si dichiara «un movimento del design per il benessere delle persone». A prenderne parte sono 17 grandi aziende, tra le altre Antrax IT, Cristina Rubinetterie, De Castelli, Faber, Frigo2000, IDEAGROUP, IGuzzini, Jacuzzi®, K-ARRAY, Lapitec, Londonart, Luceplan, Pinti Inox, Technogym, Tabu, True Design, Veneta Cucine, unite «per raccontare il design come strumento indispensabile nell’evoluzione degli spazi abitativi». La volontà di condividere le sfide del presente si concretizza attraverso un calendario di sei appuntamenti virtuali che vanno dall’illuminazione all’arredo, complementi, mobili trasformabili, minipiscine, vasche e saune, rivestimenti, sistemi di acustica e per il fitness, termoarredi, oggetti “green” e tecnologie avanzate per ambienti bagno, cucina e living.

Quando? Da mercoledì 27 maggio a giovedì 2 luglio, con il coordinamento dell’architetto Alberto Apostoli, in diretta sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è sufficiente iscriversi ai link riportati nel calendario qui in basso. «Verranno affrontati l’argomento della “private SPA”, home office, home fitness, il bagno e la cucina come spazi continuamente in evoluzione». E ancora: «Cosa chiede il consumer? Come si modifica il lavoro dell’architetto e interior designer? La casa è sempre più una piccola “città”, una macchina perfetta e personalizzata, fatta di oggetti, servizi, aree collettive e private, tecnologie smart e ogni elemento deve essere opportunamente studiato e ottimizzato per consentire il massimo benessere della persona. In questo senso, l’abitare diventa il luogo della sperimentazione di nuovi orizzonti progettuali, che potranno successivamente confluire in altri settori, uno tra tutti quello ricettivo».

Il calendario:

- 27 maggio alle ore 17.00 - Private Spa 
- 4 giugno alle ore 17.00 - Home Fitness 
- 11 giugno alle ore 17.00 - Home Office
- 17 giugno alle ore 17.00 - Comfort e tecnologia in cucina 
- 25 giugno alle ore 17.00 - Benessere in bagno 
- 2 luglio alle ore 17.00 - Benessere in cucina