News

Letture, musica e personaggi a cui ispirarsi: i consigli di Federica Elmo

Cosa fare in quarantena? ICON DESIGN prosegue il ciclo di interviste ad alcuni interpreti del nuovo design italiano: brevi consigli su letture, film e musica da scoprire (o riscoprire) in questo momento particolare. E trasformare le difficoltà in un'occasione di arricchimento.

Questa volta tocca a Federica Elmo, che ci racconta quali sono, secondo lei, gli strumenti necessari per affrontare la quarantena.

Il libro in cui immergersi.
«Andorra di Peter Cameron. Lo consiglio perché, anche se breve, è una lettura immersiva. Sopratutto nel suo racconto dei luoghi: ad affascinarmi maggiormente è la descrizione di un'Andorra immaginaria affacciata sul mare. L'ho letto quest’estate e tuttora affiorano memorie di luoghi e interni, proprio come se li avessi visitati davvero. In questo momento consiglio di leggere per evadere».

Il film da riguardare.
«Sto guardando di tutto. consiglio di rivedere Edipo Re di Pasolini e Casanova di Fellini, in particolare per i costumi e le scenografie incredibili di Danilo Donati. Poi Acqua e Sapone o Borotalco di Carlo Verdone perché sono i film che guardo quando ho bisogno di tenere alto il morale. Funzionano sempre».

L'album da ascoltare in loop.
«Sto ascoltando molto Ziad Rahbani, compositore Libanese: me l’ha passato un mio amico e non sono più riuscita a smettere di ascoltarlo, in questo momento Houdou Nisbi è il disco che ascolto in loop. Mio fratello mi ha passato un disco di Arthur Verocai. Poi ascolto molto NTS radio, a seconda del mood ascolto live o diversi podcast. Lei è un’amica e non delude mai»

La serie da cui lasciarsi assorbire.
«Modern Love su Amazon Prime perché scatena buoni sentimenti. Otto storie d’amore contemporanee ambientate a New York che ti fanno perdere la cognizione del tempo ma non troppo. Mi sento di consigliare di evitare serie troppo lunghe questi giorni per non incorrere nel rischio di sedersi sul divano al mattino e alzarsi a mezzanotte».

Un personaggio, una vita, una storia a cui ispirarsi.
«Passando queste giornate anche a sfogliare vecchi libri e riviste, ho ritrovato il catalogo della mostra The Log-O-Rhythmic Slide Rule sul lavoro dei designer e architetti Robert e Trix Haussmann e mi sono messa a cercare vecchie interviste e video. Penso che il loro lavoro sia estremamente interessante, da riscoprire.».

Offline: abbandonare il computer per?
«Cucinare! Era tantissimo tempo che non riuscivo a cucinare concentrata. Sto dedicando molto tempo alla mia passione per la cucina senza provare alcun senso di colpa. (Peccato non ci sia qualcuno che poi rassetti al mio posto!)»

---

Federica Elmo è una designer romana. Dal 2007 a oggi ha lavorato come designer per Diesel Living, di cui è Design Director. Da quando si è trasferita a Milano nel 2017 ha iniziato a lavorare a nuovi progetti legati alla propria ricerca personale esplorando diverse categorie. Ha recentemente ricevuto un Wallpaper Design Award per il progetto Ondamarmo in collaborazione con Bloc Studios.