Francesca Woodman Untitled, Rome, Italy, 1977 - 1978 - Credits: © Charles Woodman Courtesy Charles Woodman, and Victoria Miro, London/Venice
Francesca Woodman - November has been a slightly uncomfortable baroque, 1977-78 - Credits: © Charles Woodman Courtesy Charles Woodman, and Victoria Miro, London/Venice
Francesca Woodman - From Eel Series, Venice, Italy, 1978 - Credits: © Charles Woodman Courtesy Charles Woodman, and Victoria Miro, London/Venice
Francesca Woodman Self-portrait, Easter, Rome, 1978 - Credits: © Charles Woodman Courtesy Charles Woodman, and Victoria Miro, London/Venice
News

Francesca Woodman e l’Italia

Ammirava la tecnica di Giotto e Piero della Francesca, e lasciò che il classicismo italiano plasmasse in modo profondo la sua visione estetica.

Nonostante la sua breve vita, Francesca Woodman rimane una delle fotografe più influenti del XX secolo, capace scolpire ritratti femminili (per lo più di se stessa) delicati come fiori e taglienti come lame.

Nata nel 1958 in Colorado, considerava l'Italia una seconda casa: figlia di un pittore e di una ceramista, trascorse un anno a Firenze durante l'infanzia e più tardi si trasferì a Roma per studiare alla Rhode Island School of Design. Qui venne a contatto con la Transaguardia italiana e diventò amica di artisti e personalità dell'arte come Giuseppe Gallo, Enrico Luzzi e Sabina Mirri.

Il Pastificio Cerere, ex fabbrica di pasta convertita in spazio artistico, diventò il set più celebre dei suoi scatti, mentre la libreria Maldoror, dove amava trascorrere lunghi pomeriggi in compagnia dei libri, fu eletta a teatro della prima esposizione.

Proprio a quegli anni italiani così intensi è dedicata la mostra Francesca Woodman: Italian Works che verrà inaugurata presso la Galleria Victoria Miro di Venezia il 15 settembre (visibile fino al 15 dicembre). A essere esposti saranno alcuni dei lavori più significativi realizzati in Italia: dagli autoritratti Self-deceit, che fondono riferimenti alla scultura classica e surrealista, fino alle serie Angel series e la Eel Series, quest'ultima realizzata durante le frequenti visite a Venezia.

Places
Itinerari tra arte contemporanea e natura
News
Settembre, si riparte: le mostre di design e architettura
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Un progetto di tesi realizzato dagli studenti di IED Roma che mette insieme design e sostenibilità
Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Nasce il primo museo indipendente d'arte contemporanea a Dubai. Un centro dedicato alla creatività che scorre nelle regioni del Golfo, alla ricerca delle trame che ne compongono l'identità
Sei architetti chef per una sera

Sei architetti chef per una sera

Succede a Venezia, in occasione di ArchichefNight 2018: martedì 20 novembre l’architettura si sposta ai fornelli
Edison e Fondazione Prada: insieme per la sostenibilità

Edison e Fondazione Prada: insieme per la sostenibilità

Una partnership green che guarda al futuro, per un uso efficiente delle risorse all’interno degli spazi espositivi, evitando sprechi energetici
70 anni di prodotti Coop in mostra alla Triennale

70 anni di prodotti Coop in mostra alla Triennale

Curata da Giulio Iacchetti e Francesca Picchi, omaggia l’universo dei prodotti targati Coop nel panorama delle proposte italiane