Franco Grignani, Ordine e inconscio, 1950, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 50x50 cm
Franco Grignani, Distorsione su multistrutture lineari e circolari, 1953, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 90x70 cm
Franco Grignani, Ondulazioni multiple interdipendenti sperimentali, 1953, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 90x70 cm
Franco Grignani, Combinazione reticolare a struttura intermittente, 1955, sperimentale ottico di moiré su tela emulsionata, 116x132 cm
Franco Grignani, Struttura filtrata da archi lenticolari, 1955, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 50x50 cm
Franco Grignani, "Plurisconnessione del centro - Fenomeno di sdoppiamenti", 1956, sperimentale ottico di distorsione su tela emulsionata, 115x151,5 cm
Franco Grignani, Induzione dinamica, 1957, sperimentale ottico ai sali di bromuro d’argento, 39,9x30,2 cm
Franco Grignani, Trama meccanica in torsione circolare, 1960, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 90x70 cm
Franco Grignani, Torsione e tensione anulare, 1962, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 50x50 cm
Franco Grignani, Proiezione strutturata su moduli, 1964, sperimentale ottico su tavola, 70x70 cm, diagonale 100 cm
Franco Grignani, Studio di tensioni, 1964, sperimentale ottico su tavola, 90x70 cm
Franco Grignani, Fenomeno plastico chiaroscurale, 1966, sperimentale ottico su tavola, 90x70 cm
Franco Grignani, Fenomeno plastico, 1966, sperimentale ottico su tavola, 70x70 cm
Franco Grignani, Induzioni abbinate, 1966, sperimentale ottico su tavola, 70x70 cm
News

Franco Grignani in mostra a Milano

Fino al 24 marzo la Galleria 10 A.M. Art di Milano propone una retrospettiva dedicata all’architetto, designer e grafico Franco Grignani, a 100 anni dalla sua nascita.

Dopo gli appuntamenti espositivi della scorsa estate a Londra presso la M&L Fine Art e la Estorick Collection, la Galleria 10 A.M. Art prende in esame l’uso sperimentale della fotografia che Franco Grignani ha praticato costantemente nel corso di tutta la sua attività, soprattutto negli anni Cinquanta.

L’esposizione si intitola Franco Grignani: Subperception ed è curata da Marco Meneguzzo, in collaborazione con l’Archivio Manuela Grignani Sirtoli. Presenta 20 opere tra sperimentali ottici su tela emulsionata e tavola e fotografie ai sali di bromuro d’argento. In questi lavori Grignani unisce fotografia, grafica e pittura, sperimentando le infinite varianti di pattern e texture.

«La “Subpercezione” è una visione subliminale che sfrutta capacità “laterali” della mente nella visione dell’opera», spiega il curatore Marco Meneguzzo. «La fotografia, utilizzata secondo empirismi segreti e gelosamente custoditi, e sempre per la produzione di superfici astratte regolari o distorte, anamorfiche o ripetitive, diventa così l’equivalente del bozzetto, dello schizzo iniziale dell’opera, ma al contempo ne costituisce anche l’essenza. Per questo, in mostra saranno esposte superfici pittoriche derivate da sperimentazioni fotografiche, tele emulsionate di estrema rarità e grandezza, oltre a un numero davvero cospicuo di carte fotografiche, firmate dall’artista, che testimoniano della puntigliosa ricerca della “variante” più interessante in un mondo in bianco e nero».

News
Il nuovo allestimento di Studiopepe per Spotti
Places
Tre nuovi spazi tra arte, food e design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi