Edit '18, twentytwentyone, Londra - Credits: Ph. M. Whitfield
Edit '18, twentytwentyone, Londra - Credits: Ph. M. Whitfield
Edit '18, twentytwentyone, Londra - Credits: Ph. M. Whitfield
Edit '18, twentytwentyone, Londra - Credits: Ph. M. Whitfield
News

Il design di Fucina a Londra


Dopo il debutto in occasione della Milano Design Week, Fucina è approdata a Londra con la sua collezione d’esordio, Digest. A realizzarla, per il nuovo marchio nato dalle maestranze cinquantennali dell’azienda brianzola Lidi, sono Sam Hecht e Kim ColinPauline DeltourJun Yasumoto Maddalena Casadei, che del progetto è direttrice artistica.

La collezione di madie, librerie, consolle, tavoli e tavolini è stata presentata presso la galleria twentytwentyone, al numero 18c di River Street, durante il London Design Festival nell’ambito della mostra Edit '18, che ha unito pezzi già conosciuti e novità assolute con l’obiettivo di esplorare materiali, processi e forme. Tra produzioni artigianali e industriali, non sono mancanti arredi realizzati in legno, lana, calcestruzzo, carta e acciaio.

Accanto a Digest Collection, che punta a fare sparire giunti e saldature, Edit ‘18 ha riunito opere di Barber & Osgerby, Ronan & Erwan Bouroullec, Bodil Kjær, Cecile Manz, Borge Mogensen, Pierre Paulin, Sebastian Wrong e Tiipoi.