Credits: Il loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: Interno del loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: Il living del loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: Un'altra veduta interna del loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: Interno del loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: Il loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: La terrazza del loft nel vicolo dei Panieri a Trastevere, Roma
Credits: La stalla originale da cui lo studio MdAA Architetti Associati ha ricavato la Tree House
Credits: Casa a Cortona: un altro dei progetto dello studio MdAA Architetti Associati
Credits: Dettaglio della casa a Cortona: un altro dei progetto dello studio MdAA Architetti Associati
Credits: Champagnerie a Capri: un altro dei progetto dello studio MdAA Architetti Associati
Credits: Champagnerie a Capri: un altro dei progetto dello studio MdAA Architetti Associati
News

Gli italiani di MdAA al World Architecture Festival di Londra

Laura Barsottini

Gli italiani sbrcano a Londra. E nell'olimpo dell'architettura. Il prestigioso World Architecture Festival di Londra, infatti, ha selezionato tra i progetti da premiare nel suo Inside Award, la Tree House dello studio italiano MdAA Architetti Associati.

Il WAF London, che per l’ottavo anno si riconferma la vetrina internazionale più rinomata per il design e l’architettura di frontiera, ogni anno offre l’occasione di assistere alle conferenze delle menti più brillanti dell’architettura contemporanea, e dà l’opportunità a un vasto pubblico di vedere in anteprima i migliori progetti selezionati dalla sua giuria internazionale che si avvale di architetti di grande fama come Royal Gold Medallist Sir Peter Cook (UK), Sou Fujimoto (Giappone), Benedetta Tagliabue (Spagna), Charles Jencks (UK/US), Kerry Hill (Singapore) and Manuelle Gautrand (Francia).

MdAA Architetti Associati è stato selezionato tra centinaia di progetti provenienti da 16 paesi differenti, divisi in 9 categorie (bars & restaurants, residential, health & education, hotels, display, offices, retail, creative re-use, civic culture & transport).

Per la sezione Residential - Design d’Interni è stata scelta la Tree House, la casa ricavata da una ex stalla nel cuore del rione Trastevere a Roma: si tratta di uno spazio dai volumi importanti, soprattutto in altezza, concepito originariamente per ospitare carrozze e cavalli, ridisegnato come abitazione, con una grande zona giorno al piano terra e un "nido sospeso", come fosse una casa sull’albero dei ricordi d’infanzia, per la zona notte.

"Ho pensato ad uno spazio in alto, rispetto al soggiorno, una specie di casa sugli alberi, un vero rifugio privato rispetto alla vita mondana che può essere vissuta al piano terra. Ho realizzato qualcosa dalla geometria incerta, un po' deformata, come le cose che ci si può costruire da soli, fatta magari da pezzi di ferro inchiodati", spiega Massimo D’Alessandro, professore ordinario di design presso la facoltà di Architettura alla Sapienza di Roma, progettista specializzato in arredi urbani e in edifici residenziali e commerciali e fondatore dello studio MdAA Architetti Associati.

Il progetto sarà esposto insieme agli altri finalisti in una straordinaria struttura di 7 metri di altezza, una parete formata da centinaia di lettere a forma di W e ispirata alla House of Cards di Ray e Charles Eames.

L’Inside Awards si concluderà con le premiazioni il prossimo novembre a Singapore.

News
Il Milano Design Film Festival approda a Roma
News
A Milano la prima libreria Taschen: un omaggio all'arte italiana
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale