Il nuovo showroom Golran a Milano, in via Pontaccio al numero 8 - Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
News

Golran sbarca a Milano

Ha aperto i battenti a Milano il primo flagship Golran, in via Pontaccio al numero 8.

Il nuovo spazio dello storico brand di tappeti risiede nel cuore di Brera, all’interno di un edificio del Settecento, e nasce su progetto dello studio di architettura Storage Associati con l’art direction del brand, lo studio Francesca Avossa.

Per il nuovo flagship store Golran, che si articola su due piani, tutto è stato realizzato artigianalmente e ingegnerizzato a misura per rendere nella pulizia minimale dei sistemi espositivi la massima funzionalità e praticità. Come ad esempio il sistema di appendimento che si adatta alle dimensioni e facilita la sostituzione dei tappeti, sia nella versione a parete, sia in quella a soffitto, questa disegnata con binari scorrevoli, prevedendo anche l’alloggio dei faretti per l’illuminazione.

La scala che conduce al piano inferiore è protetta da pareti di vetro, in parte extrachiaro, in parte fumé, e rivestita di ottone «è una cascata d’oro che accompagna la discesa nello scrigno dei preziosi», spiega l’architetto Michele Pasini, socio fondatore con Barbara Ghidoni e Marco Donati di Storage Associati.

Da qui si accede allo spazio di lavoro, dove si trova una grande cassettiera a lingotto rivestita di rame. Alle sue spalle, una libreria a tutta parete dotata di mensole scorrevoli, dove sono sistemati ripiegati i pezzi delle collezioni, contrariamente ai magazzini e ai negozi tradizionali, dove i tappeti si conservano accatastati gli uni sugli altri.

Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Credits: Golran - Ph. Beppe Brancato
Storytelling
Filippo Andreatta, tra teatro e architettura
Places
I migliori ristoranti di design a Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto