Credits: Graphic Means
News

Graphic Means, il graphic design prima dei computer

Graphic Means il titolo del documentario girato dalla graphic designer americana Briar Levit, che ha deciso di raccontare il suo mestiere prima dell’avvento tecnologico facendo luce sull’arte manuale e la dedizione necessari per svolgere l’attività.

Righe, squadre, curvilinei, goniometri e compassi. Sono solo una parte degli strumenti del mestiere utilizzati dai graphic designer nell’era pre-digitale. Strumenti indispensabili, oggi rimpiazzati da programmi e applicazioni dedicati che hanno notevolmente tagliato i tempi di produzione.

Graphic Means, il graphic design raccontato dagli addetti ai lavori

Il documentario, nato su Kickstarter, racconta un patrimonio da conoscere e lo fa dando voce a una generazione di vecchi addetti ai lavori, designer, editori, storici e insegnanti che ha avuto a che fare con il graphic design.

Attualmente Graphic Means è in fase di post-produzione e verrà presentato al pubblico nei primi mesi del 2017.

Nel frattempo, eccone un assaggio.

News
Make It Odd, torna il concorso di design per giovani e professionisti
Products
De La Espada, la nuova collezione firmata Luca Nichetto
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale
L’architettura dell’ex Jugoslavia in mostra a New York


L’architettura dell’ex Jugoslavia in mostra a New York


Al Museum of Modern Art un viaggio alla scoperta dei quarantacinque anni di architettura jugoslava. Fino al 13 gennaio 2019
Essere e tempo

Essere e tempo

Trasparenze evanescenti, sfumature naturali e pensieri fluttuanti scanditi da orologi e accessori importanti. Sono attimi sospesi per giocare con i dettagli preziosi del momento
I quadri di Marc Chagall a Mantova

I quadri di Marc Chagall a Mantova

In concomitanza con il Festivaletteratura, dal 5 settembre, Palazzo della Ragione ospita oltre 130 opere tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920
Una notte al Joshua Tree, in California

Una notte al Joshua Tree, in California

Un’oasi di pace dove godere di uno scenario mozzafiato nel bel mezzo del deserto, tra rocce scolpite e cieli stellati. Ecco Folly dello studio Cohesion