In copertina: Alexander Groves e Azusa Murakami, in arte Studio Swine - Credits: Ph. Barrie Hullegie
News

Icon Design di luglio e agosto è in edicola

Siamo in edicola con il nuovo Icon Design, l'ultimo numero prima della pausa estiva. In copertina ci sono Alexander Groves, riserbo inglese e radici nella scultura, e Azusa Murakami, architetto giapponese dallo sguardo malinconico. Sono le due metà di Studio Swine. Per loro «il design ingloba un senso 
di responsabilità verso il Pianeta».

All’interno del Culture Club troverete una selezione corposa di novità ed eventi dal mondo dell’arte, dell’architettura e del progetto. Come ad esempio Quindici, la chaise longue disegnata da Ronan & Erwan Bouroullec per Mattiazzi; Materic, il tavolo firmato Piero Lissoni per Porro o il nuovo showroom londinese di Marazzi. E poi una chiacchierata con Elena Salmistraro, miglior designer esordiente premiata con il Milano Design Award 2017. Neri Oxman invece ci racconta il suo approccio al design che definisce Material ecology.  

Tra i contenuti di questo numero, un ritratto di Mirko Borsche, direttore creativo del pluripremiato settimanale tedesco Die Zeit insieme al suo supplemento Zeit Magazin, con cui collabora da 10 anni. «I progetti nascono parlando con i clienti, passo molto tempo con loro per coglierne le aspettative. Ma non li devo convincere di niente, bisogna trovare il contenuto realmente più soddisfacente», dice.

Sulle colline di Urbino, vi sveliamo una casa privata progettata negli anni Sessanta da Giancarlo De Carlo, un’opera complessa che conserva nel tempo rigore formale e arredi originali. Vi portiamo poi alla scoperta della 25a edizione della storica Biennale di Design di Lubiana, curata da Angela Rui e Maja Vardjan. Nel Sud della Cina, viaggio alla scoperta della China National GeneBank, la più grande organizzazione mondiale di ricerca sul Dna, per archiviare i codici della vita di ogni essere vivente.

Ci spostiamo poi in Francia, sul margine meridionale di Parigi, per scoprire La Cité internationale universitaire de Paris, un campus universitario che è un melting pot architettonico d’autore: da Costa a 
Le Corbusier, da Portaluppi a Medellin. Torniamo infine in Italia, dove incontriamo Claudio Luti, patron di Kartell: «L’innovazione? Si fa provando e riprovando, sbagliando e correggendo. Nessun prodotto di successo nasce per caso».

Come sempre non mancano le buone lettura consigliate da buoni lettori, tra grande classici e titoli introvabili.
Vi aspettiamo in edicola dal 14 luglio. 

 

Branded Channel
BlueProject Foundation ed Espronceda: arte a 360 gradi
Products
10 libri per l'estate
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Typologie è una nuova rivista di design

Typologie è una nuova rivista di design

Sono storie di ordinaria bellezza quelle raccolte nelle pagine di Typologie, un nuovo progetto editoriale che omaggia gli oggetti di uso quotidiano
Regali di Natale 2018: le idee dal mondo hi tech

Regali di Natale 2018: le idee dal mondo hi tech

Oggetti utili, anzi utilissimi. Ma anche dal design elegante e avveniristico. Ecco alcuni regali tecnologici da fare questo Natale. Dedicati ai più smart, ma anche a chi ha bisogno di soluzioni pratiche
PhotoVogue Festival: 10 creativi si confrontano sul tema dell’immigrazione

PhotoVogue Festival: 10 creativi si confrontano sul tema dell’immigrazione

Tra arte, musica, moda, design, comunicazione e alta cucina. Ce ne parlano Micaela Flenda e Pelin Sozeri, curatrici del progetto
Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Bike Rome: esplorare la mobilità su due ruote

Un progetto di tesi realizzato dagli studenti di IED Roma che mette insieme design e sostenibilità
Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Ripercorrere i sentieri della storia: il nuovo Jameel Arts Centre di Dubai

Nasce il primo museo indipendente d'arte contemporanea a Dubai. Un centro dedicato alla creatività che scorre nelle regioni del Golfo, alla ricerca delle trame che ne compongono l'identità