Iggy Pop in Gimmer Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Byron Newman
Iggy Pop and the Stooges in Gimme Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Danny Fields c/o Gillian McCain
Iggy Pop, Scott Asheton, Ron Asheton e Dave Alexander in Gimme Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Frank Pettis
Iggy Pop in Gimme Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Mike Barich
Ron Asheton, Scott Asheton, Dave Alexander e Iggy Pop in Gimme Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Joel Brodsky
The Stooges in Gimme Danger - Credits: Amazon Studios / Magnolia Pictures - Ph. Tom Copi
Gimme Danger - Credits: Magnolia Pictures
News

Gimme Danger: il docufilm su Iggy Pop

Milano Design Film Festival

Nato nella città di Ann Arbor, in Michigan, proprio nel periodo in cui si affermava la controcultura giovanile, lo stile potente e aggressivo del rock ’n’ roll di ‘The Stooges’ capitanati da Iggy Pop - una delle figure tuttora più appassionanti e iconoclaste della storia del rock - rappresentò una novità esplosiva nel panorama musicale della fine degli anni Sessanta.

Aggredendo il pubblico con una miscela di rock, blues, R&B e free jazz, la band pose infatti le basi per quello che sarebbe stato chiamato nei decenni successivi il “punk rock alternativo” e venne così inserita dalla rivista Rolling Stone nella lista degli artisti immortali.

È proprio la storia straordinaria di questa band la protagonista assoluta di Gimme Danger, il nuovo commovente docu-film di Jim Jarmusch, che arriva nelle sale italiane solo il 21 e 22 febbraio distribuito da Nexo Digital e BIM (elenco delle sale su Nexo Digital) dopo l’anteprima all’ultimo Festival di Cannes.

Gimme Danger mostra gli anni della nascita di The Stooges, approfondendone gli aspetti musicali, culturali, politici e storici e narrando le avventure e disavventure di Iggy Pop, Ron Asheton, Scott Asheton e Dave Alexander (e poi di Steve Mackay al sassofono), le loro ispirazioni, la sfida commerciale rappresentata dalla loro musica, ma anche la straordinaria eredità che hanno lasciato alle band che sono venute dopo di loro. Il film, che unisce spezzoni di cartoni animati d’epoca, interviste, immagini di repertorio e interviste realizzate appositamente, prende il titolo da un brano di Raw Power, l’ultimo album di The Stooges del 1973.

News
I finalisti del Loewe Craft Prize
Places
Carnevale: 3 mete di design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”