Veduta della mostra 'Thingness', ospitata dal Museum für Gestaltung - Credits: Museum für Gestaltung
News

Jasper Morrison in mostra a Zurigo

Alessandro Mitola

Thingness è il titolo della prima retrospettiva dedicata a Jasper Morrison ospitata negli spazi del Museum für Gestaltung di Zurigo.

Si tratta di un viaggio alla scoperta del metodo del celebre designer britannico, che combina pezzi di design ideati per aziende internazionali e storie su come sono stati sviluppati i lavori di ideazione e realizzazione. Thingness accende un faro sulla normalità, o meglio, sul Design Super Normale, sintesi dell’idea progettuale sviluppata da Jasper Morrison.

Portavoce di un approccio al design semplice e rigoroso, Jasper Morrison da sempre prende le distanze dalle tendenze del momento: il rapporto con il passato, il corretto utilizzo dei materiali e l’influenza degli oggetti nel quotidiano con sono valori cardine della sua visione.

L’esposizione è visibile fino al prossimo 5 giugno e offre uno spaccato che copre un arco temporale di quattro decenni di produzione: dalle prime produzioni fino ad arrivare agli interventi industriali tecnicamente più sofisticati degli ultimi anni. Percorso arricchito anche dalla sezione MyCollection, una selezione personale a cura di Jasper Morrison di oggetti appartenenti alle quattro collezioni del Museo, che comprendono oltre 500mila pezzi.

Jasper Morrison, Rotary Tray, Vitra, 2014 - Credits: Jasper Morrison Studio
Plywood Chair, Vitra, 1988 - Credits: Studio Frei
Glo-Ball, Flos, 1999 - Credits: André Huber
Veduta della mostra 'Some New Items for the Home', DAAD Galerie, 1988 - Credits: Jasper Morrison Studio
Op-La Table, Sketch, 1998 - Credits: Jasper Morrison
Op-La Table, Alessi,1998 - Credits: Stefan Kirchner
Knife Fork Spoon, Alessi, 2004 - Credits: Alessi
Glass Family, Wine Glass, Alessi, 2008 - Credits: Alessandro Milani
Glass Family e PlateCupBowl in un ristorante, Alessi, 2008 - Credits: Santi Caleca
Thinking Man’s Chair, Cappellini, 1986 - Credits: James Mortimer
Palma Cast Iron Kitchenware, Oigen, 2013 - Credits: Nacása & Partners
Cork Family, Vitra, 2004 - Credits: André Huber
Contenitori da lavoratori, bicchieri e vasi in terracotta del XIX-XX Secolo, Museum für Gestaltung
Low Pad, Cappellini, 1999 - Credits: Walter Gumiero
Plywood Chair, Sketch, 1988 - Credits: Jasper Morrison
News
B&B Italia inaugura un nuovo store monomarca a Tokyo
News
La Dimensione Domestica dei fratelli Castiglioni
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni
Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

Un laboratorio aperto all’Asilo Sant’Elia di Como

L’architettura firmata dal progettista comasco Giuseppe Terragni ospita le opere di 18 giovani artisti. Per un solo giorno: giovedì 19 luglio dalle 16.00 alle 22.00
Design hotel a Firenze 


Design hotel a Firenze 


Nei pressi della Fortezza da Basso, M7 Contemporary Apartments mette insieme il comfort di una casa e i servizi dell’hotellerie tradizionale