Credits: Courtesy of Kunsthalle
News

Konstantin Grcic, 25 anni di design tedesco

Alessandro Mitola

Il designer tedesco Konstantin Grcic celebra quest’anno i suoi 25 anni di attività. E lo fa con una rassegna ospitata presso la Kunsthalle di Bielefeld, intitolata Konstantin Grcic. Abbildungen.

Classe 1965, ha collaborato con alcune tra le più importanti aziende di settore, da Magis a Moroso, passando per Flos, Driade, Muji e molte altre.

Konstantin Grcic non ama etichette e definizioni, ma preferisce parlare di qualità. Qualità del design e del processo di pensiero che si porta dietro un progetto.

La mostra ospitata dal centro espositivo si configura attraverso un percorso inedito che esplora i principali progetti realizzati dal designer negli ultimi 25 anni, mettendoli in relazione con una selezione di opere appartenenti alla collezione del museo.

Tutti i progetti, visibili fino al prossimo 3 luglio, sono presentati su una serie di basamenti, elementi tipicamente museali e scultorei, per l’occasione reinterpretati da Grcic in chiave industriale, come fossero opere d’arte.

Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Konstantin Grcic. Abbildungen - Credits: Courtesy of Kunsthalle
Milano Design Week
Carl Hansen & Søn al Salone del Mobile 2016, tra icone e novità
Milano Design Week
Dodo presenta il paradiso dei sogni di Matteo Cibic
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto