Mactan-Cebu, il secondo aeroporto più importante delle Filippine, sarà il primo in Asia interamente realizzato in legno lamellare
Per la realizzazione, l'azienda Rubner Holzbau produrrà 4.500 m³ di legno lamellare
News

Un aeroporto in legno lamellare

Un aeroporto interamente in legno lamellare? È la sfida raccolta da Rubner Holzbau, azienda del gruppo Rubner specializzata in grandi opere in legno, per la realizzazione del terminal passeggeri dell’Aeroporto Internazionale di Mactan-Cebu, nelle Filippine.

L’ispirazione per il progetto arriva direttamente dalle forme delle canoe bangka appartenenti al patrimonio culturale locale: lunghe travi di 23 metri in legno lamellare si intrecciano dando vita alla struttura portante ondulata del tetto a botte che ricoprirà i 65mila metri quadri di superficie del terminal

I vantaggi del legno lamellare sono molteplici: è un prodotto nuovo, realizzato su scala industriale attraverso un procedimento tecnologico di incollaggio a pressione che riduce i difetti propri del legno massello. In secondo luogo si tratta di un materiale composito costituito essenzialmente di legno naturale, di cui mantiene i pregi come l'elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso, e il buon comportamento in caso di incendio: non collassa e tende a bruciare in modo controllato.

Le travi lamellari sono caratterizzate da una forte capacità di carico, superiore anche a quella degli elementi in legno massello di cui hanno superato limiti dimensionali e funzionali. Sono elementi alternativi nel settore dell’edilizia capaci di garantire proprietà antisismiche superiori di 4 ordini di grandezza rispetto a cemento e acciaio.

Il nuovo terminal, il cui completamento è previsto entro giugno 2018, triplicherà la capacità di gestione dell'aeroporto di Mactan-Cebu dagli attuali 4,5 milioni di passeggeri all'anno, al traguardo dei 12,5 milioni.

News
Danza e video oltre la terza dimensione
Products
Lumio, la lampada a forma di libro
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”