Pierre Charpin, Torno Subito, serie di vasi per Galerie Kreo, 1998-2001 - Credits: Maison&Objet
Pierre Charpin, lampada da tavolo PC lamp, Wrong.London, 2016 - Credits: Maison&Objet
Credits: Maison&Objet
Credits: Maison&Objet
Rising Talent: Zuza Mengham - Credits: Maison&Objet
Rising Talent: Studio Swine  - Credits: Maison&Objet
Rising Talent: Sebastian Cox - Credits: Maison&Objet
Rising Talent: Marcin Rusak - Credits: Maison&Objet
Rising Talent: John Booth - Credits: Maison&Objet
Rising Talent: Giles Miller - Credits: Maison&Objet
News

Maison&Objet 2017: date e novità

A scandire le prime battute del nuovo anno è l’appuntamento parigino con Maison&Objet, che dal 20 al 24 gennaio torna puntuale a raccontare le tendenze casa.

Tema cardine dell’edizione 2017, che si svolgerà presso il quartiere Espositivo di Paris Nord Villepinte, è Silenzio, un percorso in tre sezioni: MAISON, hub dedicato all’arredamento e all’illuminazione; OBJET, sezione dedicata ad accessori e complementi; INFLUENCES, ispirazioni di interni tra classici e contemporanei.

Per Maison&Objet 2017, Elizabeth Leriche curerà la scenografia dello Spazio Ispirazioni, situato all'interno del Forum Inspirazioni (Pad.7). Il Bookshop-Café, immaginato da Vincent Grégoire dell'agenzia NellyRodi (Pad.7), risponderà alla stessa tematica attraverso una selezione di libri.

Tra le novità di questa edizione spicca la presentazione di Maison&Objet and More (MOM), piattaforma digitale grazie alla quale sarà possibile accedere a tutte le informazioni e le novità del settore. Merito di un corposo database di oltre 15mila prodotti, brand di design e moodboard d’ispirazione.

Il designer dell’Anno a Maison&Objet 2017 è il francese Pierre Charpin, classe 1962, che alle spalle annovera collaborazioni con brand come Alessi, Crystal SaintLouis, Design Gallery Milano, Hermès, Ligne Roset, Manufacture Nationale de Sèvres, Post Design, Tectona, Venini e Wrong for Hay. In occasione della fiera Charpin allestierà uno spazio nel padiglione 7 dove presenterà PC Lamp, una lampada da tavolo sviluppata in partnership con Sebastian Wrong.

Infine, da non perdere Rising Talents Awards UK, appuntamento dedicato alle nuove promesse del design realizzato in collaborazione con Sir John Sorrell, fondatore del London Design Festival, e della Biennale di Design di Londra. Sei grandi firme del design britannico, Sir Paul Smith, Tom Dixon, Ilse Crawford, Nigel Coates, Ross Lovegrove e Jay Osgerby, sono stati chiamati a selezionare sei giovani talenti del panorama inglese. I Rising Talents Awards UK di quest’anno sono Marcin Rusak, John Booth, Giles Miller, Sebastian Cox, Studio Swine e Zuza Mengham.

Places
3 nuovi indirizzi per lo shopping in Europa
News
ThinkEnergy: l’energia delle città catturata in video
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Ristrutturare casa: i suggerimenti di CasaFacile

Ristrutturare casa: i suggerimenti di CasaFacile

Dai pavimenti agli infissi, passando il soppalco e il bagno. Una guida utile per progettare e rinnovare casa
L

L'opera pubblica di Roberto Coda Zabetta a Portivy, in Bretagna

L'artista biellese ha realizzato un grande affresco utilizzando pigmenti organici. Marea dopo marea, il dipinto verrà assorbito dal mare
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni