Il progetto di Marco Veroli presentato nell'ultima edizione del concorso
News

Make It Odd, torna il concorso di design per giovani e professionisti

Si intitola Make It Odd (Take It Home) ed è il nuovo concorso di design promosso da Istituto Marangoni e Cappellini.

Un invito aperto esteso ai giovani progettisti di tutto il mondo, che giunge alla seconda edizione e chiama a immaginare un complemento di arredo non convenzionale, con elementi di innovazione dal punto di vista formale, oppure materico o funzionale.

Make It Odd si rivolge principalmente a laureati in product e industrial design, interior design o architetti, ma anche professionisti di settore, che fino al 23 maggio avranno la possibilità di inviare una proposta creativa.

A valutare l’operato dei partecipanti, una giuria composta da autori di spicco del panorama italiano e internazionale come Paola Navone, Ferruccio Laviani, Marco Sabetta e Giulio Cappellini in veste di Presidente di giuria, accanto alla direzione della scuola composta da Massimo Zanatta e Cristina Morozzi.

La posta in palio? Una borsa di studio offerta da Cappellini per il Master di Italian Product & Furniture Design, che si svolgerà presso la School of Design di Istituto Marangoni, a Milano, a partire dal prossimo ottobre.

Storytelling
Luisa delle Piane, gallerista e interprete dei cambiamenti
News
Graphic Means, il graphic design prima dei computer
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento