Il primo piano del nuovo showroom Marazzi
Il piano superiore, uno spazio dove lavorare singolarmente o in team
I prodotti in esposizione
Il basement dello showroom, caratterizzato da 140 cassetti alti fino al soffitto
News

Marazzi a Londra

Ha aperto i battenti in concomitanza con la Clerkenwell Design Week il primo spazio espositivo di Marazzi a Londra, nel cuore di St. John Street.

«Questo nuovo showroom vuole essere non solo una vetrina dei nostri prodotti, ma anche luogo di incontro creativo e di networking per rivenditori, clienti, architetti e designer di tutto il mondo», racconta Mauro Vandini, amministratore delegato di Marazzi. «L’intenzione è offrire a tutti i professionisti internazionali che saranno nostri ospiti ispirazione e spunti di creatività all'avanguardia».

Lo spazio è stato progettato dagli architetti italiani Lorenzo Baldini e Antonio Pisano, fondatori dello studio Marcel Mauer di Londra, e si sviluppa su 300 metri quadri disposti su tre piani: qui trovano le nuove collezioni eco compatibili, nel segno della sostenibilità.

I volumi del pian terreno riportano a frammenti di piramidi che si innalzano verso il soffitto, ogni gradino è costituito da diversi tipi di gres - cemento, marmo, pietra -  i cui effetti visivi sono armonizzati in una palette colori armonica e uniforme. Al piano superiore trova spazio una zona di lavoro flessibile a metà strada tra l’atelier d’artista e lo studio di architettura, contrassegnata da un lungo tavolo per lavorare singolarmente o in team. Infine il basement: un'unica parete libreria con oltre 140 cassetti a tutta altezza per contenere il catalogo di prodotti Marazzi.

Storytelling
Clairy: il vaso intelligente che purifica l’aria
News
Design e architettura: gli eventi da non perdere a giugno
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto