Visionnaire - The Garden of Beauty - Il Trono - Il Pavone
Marc Ange e Eleonore Cavalli
Le Poltroncine - Il Pavone
Le Poltroncine - Il Pavone
Le Poltroncine - Il Pavone
Le Poltroncine - Il Pavone
Le Poltroncine - Il Pavone
News

The Garden of Beauty a Miami: l’immaginario esotico di Marc Ange per Visionnaire

Una mostra onirica che celebra il connubio tra arte e design: in occasione di Design Miami e Art Basel, Visionnaire presenta The Garden of Beauty, progetto espositivo che dal 2 all’8 dicembre trasformerà lo showroom del marchio - situato in un edificio art déco nel Wynnewood District - in un giardino lussureggiante.

Protagonista della mostra sarà Il Pavone, la capsule collection realizzata dal designer Marc Ange, ispirata all'immaginario legato agli antichi bestiari e ai recenti viaggi in India.

«Il Pavone è la mia allegoria del lusso. Questo animale maestoso non si preoccupa della sua sopravvivenza: non si nasconde, non si difende e non scappa. Dedica il suo tempo e la sua energia a mettere in mostra la sua bellezza», ha raccontato Marc Ange.

Un animale dalla bellezza magica, che diventa il punto di partenza per una linea di sedute composta da un Trono e cinque Poltroncine: il primo è una seduta cerimoniale scenografica, realizzata in pelle di cammello di ispirazione vintage, in stile anni settanta, con tessuti Visionnaire verde e blu brillante e ottone rivestito in bronzo; mentre le seconde sono una versione alleggerita e contemporanea del trono singolo.

The Garden of Beauty rappresenta il terzo appuntamento organizzato per festeggiare il 15° compleanno del marchio Visionnaire e il 60° anniversario di fondazione dell’azienda madre IPE.

«Questa collaborazione era l’occasione perfetta per celebrare il nostro anniversario introducendo una serie di opere capaci di sottolineare i valori fondanti di Visionnaire», ha spiegato Eleonore Cavalli, Art Director di Visionnaire. «The Garden of Beauty trasformerà lo showroom e darà agli ospiti la sensazione di essere trasportati in un mondo di sogno. Una posizione di rilievo sarà assegnata alla bellezza e all’opulenza del pavone e alla sua spudorata esibizione di vanità. Questo rispecchia la trasformazione che avviene tra le mura domestiche, quando lo spazio viene creato con le aspettative più visionarie e aspirazionali», ha concluso.