Credits: Campagna 2017
News

Miart 2017: le novità della fiera d’arte di Milano

È  iniziato il conto alla rovescia per miart 2017, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano che avrà luogo dal 31 marzo al 2 aprile nei padiglioni di Fieramilanocity.

Diretta per la prima volta da Alessandro Rabottini, la fiera si propone, in occasione della sua ventiduesima edizione, con un format rinnovato e ricca di nuove collaborazioni internazionali.

Cresce il numero di gallerie partecipanti, circa 175 di cui una buona parte straniere, e aumenta l'offerta cronologica con opere che spaziano dai primi anni del secolo scorso fino ad oggi. Opere moderne e contemporanee dunque, ma anche design d’autore e sperimentazione.

La vera novità è rappresentata dalla sezione On Demand, in cui gallerie espongono installazioni e wall paintings, che si aggiunge alle cinque sezioni "storiche" che compongono la fiera: Established, che accoglie le gallerie con una storia lunga alle spalle, Emergent, focalizzata sulle nuove generazioni, Decades, che propone un viaggio nella storia dell'arte diviso per decenni, Generations, che mette a confronto artisti di generazioni differenti e Object dedicata al design. 

L’ampiezza dell’offerta si articola anche oltre gli spazi della fiera con la Milano Art Week milanese che presenta un programma fittissimo di eventi speciali ed inaugurazioni che coinvolgono per tutta la settimana l'intera città.

Campagna Miart 2017
FL Gallery
Prometeogallery
Prometeogallery
Stefano Arienti - Studio Guenzani
Eastwards Prospectus - Razvan Anton - Hand Loading Pistols
Alessandro Rabottini - Direttore Miart 2017 - Credits: Mark Blower
News
Murakami Takashi in mostra a Bologna 
Products
Venice, oggetti preziosi e raffinati
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento