Credits: Campagna 2017
News

Miart 2017: le novità della fiera d’arte di Milano

È  iniziato il conto alla rovescia per miart 2017, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano che avrà luogo dal 31 marzo al 2 aprile nei padiglioni di Fieramilanocity.

Diretta per la prima volta da Alessandro Rabottini, la fiera si propone, in occasione della sua ventiduesima edizione, con un format rinnovato e ricca di nuove collaborazioni internazionali.

Cresce il numero di gallerie partecipanti, circa 175 di cui una buona parte straniere, e aumenta l'offerta cronologica con opere che spaziano dai primi anni del secolo scorso fino ad oggi. Opere moderne e contemporanee dunque, ma anche design d’autore e sperimentazione.

La vera novità è rappresentata dalla sezione On Demand, in cui gallerie espongono installazioni e wall paintings, che si aggiunge alle cinque sezioni "storiche" che compongono la fiera: Established, che accoglie le gallerie con una storia lunga alle spalle, Emergent, focalizzata sulle nuove generazioni, Decades, che propone un viaggio nella storia dell'arte diviso per decenni, Generations, che mette a confronto artisti di generazioni differenti e Object dedicata al design. 

L’ampiezza dell’offerta si articola anche oltre gli spazi della fiera con la Milano Art Week milanese che presenta un programma fittissimo di eventi speciali ed inaugurazioni che coinvolgono per tutta la settimana l'intera città.

Campagna Miart 2017
FL Gallery
Prometeogallery
Prometeogallery
Stefano Arienti - Studio Guenzani
Eastwards Prospectus - Razvan Anton - Hand Loading Pistols
Alessandro Rabottini - Direttore Miart 2017 - Credits: Mark Blower