The Hope di Liu Bolin al Mudec - Credits: © Liu Bolin
Bob Krieger a Palazzo Morando - Laura Biagiatti New York 1976 - Credits: © Bob Krieger
Prowling - Roger Ballen alla Fondazione Sozzani - Credits: © Roger Ballen
Playing for keeps di Molly Matalon e Caroline Tompkins da Micamera - Credits: © Molly Matalon e Caroline Tompkins
The Potemkin village - Montrasio Arte - Credits: © Gregor Sailer
Milano, la città che sale a Palazzo Castiglioni - Credits: © Giorgio Galimberti
News

Al via la Milano PhotoWeek

Un momento di riflessione sul ruolo della fotografia nella società contemporanea: dal 3 al 9 giugno torna Milano PhotoWeek con oltre 150 eventi tra mostre, proiezioni, laboratori, incontri e visite guidate in varie location della città.

Promossa e coordinata da Comune di Milano - Assessorato alla Cultura in collaborazione con ArtsFor_, la Milano PhotoWeek investirà tutta la città – dal centro alle periferie - coinvolgendo musei, gallerie, laboratori, scuole, agenzie e collettivi. Tantissimi i temi toccati dagli eventi: si va dalle fotografie storiche alle biografie dei grandi maestri, passando per le proposte dei giovani talenti, le immagini del mondo della moda e dell’architettura, la satira politica e il reportage.

Tra gli highlight da non perdere, Roger Ballen alla Fondazione Sozzani, Liu Bolin al MUDEC e Bob Krieger a Palazzo Morando. E ancora: la prima mostra di Magnum al Museo Diocesano, l'esposizione Playing for keeps di Molly Matalon e Caroline Tompkins da Micamera, e il party conclusivo della MPW Realpolitik e Masquerade Party del collettivo Cesura con Music Innovation Hub negli spazi di BASE Milano.

Oltre alle mostre, poi, ci sarà spazio per proiezioni e performance: al Teatro Burri (Teatro Continuo) andrà in scena Loro (Them), installazione multimediale e aerea dell'artista polacco Krysztof Wodiczko, mentre al Cinemino saranno dedicate tre serate al rapporto tra fotografia e cinema.

Inoltre, durante la MPW, l'account Instagram della manifestazione @milanophotoweek sarà animato dal progetto Milano A/R, che alternerà alcuni scatti di Gianni Berengo Gardin realizzati a Milano negli anni Sessanta e Settanta alle immagini di giovani fotografi selezionati da Perimetro.

Qui il programma della manifestazione.