Una delle sale della mostra al Fashion and Textile Museum di Londra - Credits: Fashion and Textile Museum London
Ottavio e Rosita Missoni nel 1984 - Credits: Missoni
La sala dedicata agli arazzi Missoni al Fashion and Textile Museum di Londra - Credits: Fashion and Textile Museum
Uno degli arazzi in mostra - Credits: Missoni
Uno degli arazzi in mostra - Credits: Missoni
Uno studio di Ottavio Missoni - Credits: Missoni
Missoni. Senza Titolo (1973) - Credits: Missoni
Bozzola. Struttura Architettonica con Posizioni Variabili (1954) - Credits: Missoni
Sonia Delaunay - Untitled (1936) - Credits: Missoni
Lucio Fontana. Concetto Spaziale (1960) - Credits: Missoni
Gabriele Brusa - Credits: Missoni
Di Salvatore. Struttura Spaziale in tensione (1952) - Credits: Missoni
Capogrossi. Superficie. - Credits: Missoni
Prampolini. Composizione. - Credits: Missoni
News

Missoni: The Art of Colour

La storia di Missoni torna dove tutto iniziò.

Era il 1948 quando Ottavio Missoni si recò a Londra per partecipare alle Olimpiadi, tornando a casa con una qualifica alla finale dei 400 metri a ostacoli e un incontro che gli rimase nel cuore: quello con Rosita Jelmini, sua futura moglie e socia in affari. Da lì a poco, negli scantinati della loro casa di Gallarate nacque quell’impero della maglia e del colore che da più di 60 anni chiamiamo semplicemente Missoni.

Un impero che oltre al genio e all’abilità dei suoi fondatori si è nutrito del dialogo con l’arte contemporanea, impreziosendo le creazioni della maison di citazioni e riferimenti d’autore. Proprio al caleidoscopico mondo delle ispirazioni della famiglia Missoni rende omaggio la mostra Missoni: The Art of Colour inaugurata il 6 maggio al Fashion and Textile Museum di Londra.

Organizzata dal museo MA*GA di Gallarate, dove è rimasta allestita dal 19 aprile 2015 al 24 gennaio scorso, la mostra esplora le opere d’arte contemporanea che più hanno influenzato il processo creativo di Ottavio e Rosita nel creare i propri tessuti e pattern.

In esposizione, circa 40 lavori di artisti europei come Lucio Fontana, Gino Severini, Giuseppe Capogrossi e Sonia Delaunay, oltre a una selezione di look creati da Rosita Missoni dal 1953 e da Angela Missoni dal 1997.

Particolare rilevanza è data ai tessuti, agli arazzi e agli studi tessili realizzati da Ottavio Missoni, con stanze dedicate alla scoperta dell'universo a “zigzag” della maison.

Fashion and Textile Museum of London, fino al 4 settembre 2016.

News
5 mostre da non perdere a maggio
News
Icons in Motion: Poltrona Frau accende i riflettori sul design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
I quadri di Marc Chagall a Mantova

I quadri di Marc Chagall a Mantova

In concomitanza con il Festivaletteratura, dal 5 settembre, Palazzo della Ragione ospita oltre 130 opere tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920
Una notte al Joshua Tree, in California

Una notte al Joshua Tree, in California

Un’oasi di pace dove godere di uno scenario mozzafiato nel bel mezzo del deserto, tra rocce scolpite e cieli stellati. Ecco Folly dello studio Cohesion
Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Itinerari enoartistici: Art of the Treasure Hunt

Nel Chianti, sei cantine vinicole ospitano dipinti, sculture e installazioni site-specific. Un percorso suggestivo alla scoperta delle eccellenze della regione e dei nuovi interpreti dell'arte
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe