Credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, reinterpretata con un motivo grillage - Credits: Studio Dimore Collection
Cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico - Credits: Studio Dimore Collection
Mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole - Credits: Studio Dimore Collection
News

Back to the Future, la collezione di mobili di Studio Dimore Collection

Si chiama Back to the Future ed è la prima collezione di mobili di design firmata Studio Dimore Collection, punto di riferimento per il design vintage e contemporaneo.

Tra geometrie, materiali, forme e colori, la collezione comprende una selezione di pezzi vintage anni Cinquanta e Sessanta, per l’occasione rielaborati artigianalmente per dare nuova vita ad ogni arredo.

Filo conduttore della serie è l'impiego della tradizionale tecnica della laccatura, applicata in modo innovativo: cromie come bianco, nero e tortora vengono mescolate ai toni caldi dei legni originali. Il risultato è una famiglia di mobili caratterizzata pattern geometrici tridimensiali e intrecci grafici dal mood contemporaneo di forte impatto scenografico.

Tra i pezzi più interessanti della collezione, spicca la grande credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, riletta attraverso un motivo grillage scandito dall’alternarsi di legno originale, lacca bianca e nero.

Accanto a questo, un mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole, dove la laccatura bianca lascia intravedere il legno sottostante, dando vita a un effetto essenziale e raffinato. E ancora i cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico realizzato in lacca bianca e nera.

Come suggerisce il titolo: dal passato al futuro, una brillante rilettura di mobili di design vintage in chiave moderna. Da oggi disponibili nei punti vendita di Milano e Firenze.

Places
Flexhouse, un’architettura innovativa sul Lago di Zurigo
News
Il vincitore del concorso di design Make It Odd
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto