Credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, reinterpretata con un motivo grillage - Credits: Studio Dimore Collection
Cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico - Credits: Studio Dimore Collection
Mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole - Credits: Studio Dimore Collection
News

Back to the Future, la collezione di mobili di Studio Dimore Collection

Si chiama Back to the Future ed è la prima collezione di mobili di design firmata Studio Dimore Collection, punto di riferimento per il design vintage e contemporaneo.

Tra geometrie, materiali, forme e colori, la collezione comprende una selezione di pezzi vintage anni Cinquanta e Sessanta, per l’occasione rielaborati artigianalmente per dare nuova vita ad ogni arredo.

Filo conduttore della serie è l'impiego della tradizionale tecnica della laccatura, applicata in modo innovativo: cromie come bianco, nero e tortora vengono mescolate ai toni caldi dei legni originali. Il risultato è una famiglia di mobili caratterizzata pattern geometrici tridimensiali e intrecci grafici dal mood contemporaneo di forte impatto scenografico.

Tra i pezzi più interessanti della collezione, spicca la grande credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, riletta attraverso un motivo grillage scandito dall’alternarsi di legno originale, lacca bianca e nero.

Accanto a questo, un mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole, dove la laccatura bianca lascia intravedere il legno sottostante, dando vita a un effetto essenziale e raffinato. E ancora i cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico realizzato in lacca bianca e nera.

Come suggerisce il titolo: dal passato al futuro, una brillante rilettura di mobili di design vintage in chiave moderna. Da oggi disponibili nei punti vendita di Milano e Firenze.

Places
Flexhouse, un’architettura innovativa sul Lago di Zurigo
News
Il vincitore del concorso di design Make It Odd
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Bijoy Jain: "L’architettura è un mezzo attraverso cui esprimo il lavoro"

Bijoy Jain: "L’architettura è un mezzo attraverso cui esprimo il lavoro"

Il fondatore di Studio Mumbai fa dello strumento creativo una libera scelta. Attraverso l’architettura, la creazione di arredi e l’arte, lavora solo a una condizione: prendere il tempo necessario per fare ricerca e pensare
I cinque articoli più letti del 2018

I cinque articoli più letti del 2018

Le nuove aperture tra design, arte e food; le novità in fatto di sedute, lampade e tavoli; le tendenze per l’arredo bagno. Ecco la classifica degli contenuti più letti durante l’anno
Museo Ferrari: raccontare il mito

Museo Ferrari: raccontare il mito

In occasione del 120° anniversario della nascita di Enzo Ferrari, il museo di Maranello presenta due mostre che ripercorrono la storia dell'azienda. Ma non solo: anche un restyling del museo firmato Benedetto Camerana
Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Nasce da un’idea del gruppo alberghiero francese AccorHotels, con il progetto del designer francese. Per montarlo basta mezza giornata
Arredare con il legno

Arredare con il legno

Tavoli, tavolini, sedie, sgabelli e molto altro. Da scoprire nel servizio fotografico di Jeremias Morandell con il set design di Martina Lucatelli