Credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, reinterpretata con un motivo grillage - Credits: Studio Dimore Collection
Cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico - Credits: Studio Dimore Collection
Mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole - Credits: Studio Dimore Collection
News

Back to the Future, la collezione di mobili di Studio Dimore Collection

Si chiama Back to the Future ed è la prima collezione di mobili di design firmata Studio Dimore Collection, punto di riferimento per il design vintage e contemporaneo.

Tra geometrie, materiali, forme e colori, la collezione comprende una selezione di pezzi vintage anni Cinquanta e Sessanta, per l’occasione rielaborati artigianalmente per dare nuova vita ad ogni arredo.

Filo conduttore della serie è l'impiego della tradizionale tecnica della laccatura, applicata in modo innovativo: cromie come bianco, nero e tortora vengono mescolate ai toni caldi dei legni originali. Il risultato è una famiglia di mobili caratterizzata pattern geometrici tridimensiali e intrecci grafici dal mood contemporaneo di forte impatto scenografico.

Tra i pezzi più interessanti della collezione, spicca la grande credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, riletta attraverso un motivo grillage scandito dall’alternarsi di legno originale, lacca bianca e nero.

Accanto a questo, un mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole, dove la laccatura bianca lascia intravedere il legno sottostante, dando vita a un effetto essenziale e raffinato. E ancora i cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico realizzato in lacca bianca e nera.

Come suggerisce il titolo: dal passato al futuro, una brillante rilettura di mobili di design vintage in chiave moderna. Da oggi disponibili nei punti vendita di Milano e Firenze.

Places
Flexhouse, un’architettura innovativa sul Lago di Zurigo
News
Il vincitore del concorso di design Make It Odd
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe
Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


A Tokyo, l’architetto giapponese condivide l'ispirazione 
per la realizzazione del Tokyo 2020 Stadium. Un’esperienza targata Airbnb
Il lessico kantiano secondo l

Il lessico kantiano secondo l'information design: Valerio Pellegrini

Da Wild Mazzini, la prima galleria dedicata interamente all'information design, va in scena un progetto che unisce la filosofia alla rappresentazione visiva dei dati
The Venice Glass Week 2018

The Venice Glass Week 2018

Torna il festival internazionale dedicato all’arte vetraria, con 180 appuntamenti tra mostre, visite guidate, conferenze e workshop