Credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, reinterpretata con un motivo grillage - Credits: Studio Dimore Collection
Cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico - Credits: Studio Dimore Collection
Mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole - Credits: Studio Dimore Collection
News

Back to the Future, la collezione di mobili di Studio Dimore Collection

Si chiama Back to the Future ed è la prima collezione di mobili di design firmata Studio Dimore Collection, punto di riferimento per il design vintage e contemporaneo.

Tra geometrie, materiali, forme e colori, la collezione comprende una selezione di pezzi vintage anni Cinquanta e Sessanta, per l’occasione rielaborati artigianalmente per dare nuova vita ad ogni arredo.

Filo conduttore della serie è l'impiego della tradizionale tecnica della laccatura, applicata in modo innovativo: cromie come bianco, nero e tortora vengono mescolate ai toni caldi dei legni originali. Il risultato è una famiglia di mobili caratterizzata pattern geometrici tridimensiali e intrecci grafici dal mood contemporaneo di forte impatto scenografico.

Tra i pezzi più interessanti della collezione, spicca la grande credenza in palissandro a 6 ante degli anni Cinquanta, riletta attraverso un motivo grillage scandito dall’alternarsi di legno originale, lacca bianca e nero.

Accanto a questo, un mobile bar anni Sessanta con anta scorrevole, dove la laccatura bianca lascia intravedere il legno sottostante, dando vita a un effetto essenziale e raffinato. E ancora i cassettoni in palissandro o mogano, con decòr geometrico realizzato in lacca bianca e nera.

Come suggerisce il titolo: dal passato al futuro, una brillante rilettura di mobili di design vintage in chiave moderna. Da oggi disponibili nei punti vendita di Milano e Firenze.

Places
Flexhouse, un’architettura innovativa sul Lago di Zurigo
News
Il vincitore del concorso di design Make It Odd
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento