Motelombroso - Atomi - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Motelombroso - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Alessio Gianardi - installation view - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Giulio Saverio Rossi, LaProva - 2020 - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Miriam Gili, AmoreAOre, 2019 - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Mandalaki, Motelombroso - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
Motelombroso - Credits: Courtesy the artist e Giorgio Galotti
News

Tra arte, cibo e otium: la mostra Atomi a Milano

A Milano, a partire dal 16 giugno fino al 19 luglio, una mostra che intreccia arte, cibo, vino e otium: si tratta di Atomi, progetto speciale della galleria Giorgio Galotti nel contesto del ristorante Motelombroso, affacciato sul Naviglio Pavese.

Un progetto che vuole indagare le relazioni che si instaurano tra opere d’arte e architettura, e che coinvolge un gruppo di artisti italiani nati negli anni ’70, ’80 e ’90: Ludovica Anversa, Andrea Bocca, David Casini, Alessio Gianardi, Miriam Gili, Andrea Magnani, Mandalaki, Andrea Noviello, Marco Paltrinieri, Jacopo Rinaldi e Giulio Saverio Rossi.

A loro il compito di elaborare una serie di interventi per gli ambienti interni ed esterni del locale, tratteggiando un percorso espositivo che mette in luce il rapporto tra opera e spazio, abbracciando varie discipline, dall’arte al design. Il risultato è una mostra ‘site specific’ che si compone di sensazioni visive, rimandi poetici e interazioni sonore. La progettazione degli interni è a cura di Stefano Bongiorno.

La mostra è visitabile solo su appuntamento dal martedì alla domenica. In osservanza delle normative nazionali, l’accesso è previsto per massimo 15 persone ogni mezzora. Per prenotare la visita è necessario inviare una mail a [email protected]. Visite guidate su prenotazione ogni mercoledì alle ore 18.30.