Tony Cragg, buildings
Francesco Bocchini - L'impero dei sensi e degli applauditori sempre ciechi, 2017
Natura Naturata, il Portapiatti della serie Indagine su una cultura, Monteghirfo, 1976-77, di Claudio Costa
Rauschenberg
Sassolino Arcangelo, ressionealta
News

A Treviso una mostra sul tema del riuso


Curata da Valerio Dehò, la mostra RE.USE. Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea prende in esame il tema del riuso attraverso 87 opere di 58 artisti internazionali.

In programma dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019, l’esposizione sarà ospitata in tre diversi spazi espositivi della città di Treviso, di cui due sedi museali, il Museo di Santa Caterina e il Museo Casa Robegan, e uno privato, il piano Nobile di Ca’ dei Ricchi.

RE.USE traccia un viaggio nella storia dell’arte e nella cultura artistica, dal Novecento fino ai nostri giorni. E lo fa attraverso le opere di Marcel Duchamp, Piero Manzoni, Michelangelo Pistoletto, Alberto Burri, Mimmo Rotella, Tony Cragg, Christo e Damien Hirst. L’esposizione documenta l’arco cronologico che va dai primi decenni del Novecento fino ai giorni nostri, analizzando il rapporto continuo che l’arte ha avuto con gli oggetti d’uso comune e con gli scarti.

Nelle parole di Valerio Dehò: «RE.USE. è un vero e proprio viaggio per ammirare la nascita, l’evoluzione e lo stato attuale del concetto di riutilizzo con finalità etica ed estetica nel mondo dell’arte moderna e contemporanea».

Il programma prevede inoltre un calendario di eventi collaterali multidisciplinari sul tema del riciclo, riutilizzo, sostenibilità ed ecologia, tra proiezioni di documentari, talk e incontri, esposizioni, laboratori per adulti ma anche per bambini.