Credits: Natevo
Credits: Natevo
Credits: Natevo
Credits: Natevo
Credits: Natevo
Credits: Natevo
News

Il primo showroom Natevo a Milano


Una nuova meta per amanti del design ha da poco aperto le porte a Milano. Stiamo parlando del primo showroom Natevo, situato in via De Amicis al 53: undici vetrine per uno spazio di 500 metri quadri a due passi dal Museo della Scienza e della Tecnica.

Sintetizzando l’heritage di Flou, l’azienda  brianzola di arredamento che negli anni Ottanta ha rivoluzionato la cultura del dormire con il primo letto tessile sfoderabile, Natevo produce dal 2013 un’ampia gamma di arredi dotati di luce integrata.

I mobili e complementi Natevo, grazie ai LED integrati, sono in grado di illuminare autonomamente l’ambiente in cui vengono collocati e consentono soluzioni d’arredo di grande impatto.

Ma non solo: dal punto di vista etico, il brand è impegnato a minimizzare l’impatto ambientale con una mentalità sostenibile: i mobili Natevo sono progettati per ridurre i costi energetici ed economici in quanto evitano l’installazione di punti luce e tracciati elettrici a parete e, negli edifici da ristrutturare, consentono di eliminare gli  interventi di demolizione.

Storytelling
Era l’età di Cesare Leonardi
Places
Dormire in cima a una gru, a Copenhagen
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi