Oki Sato e l'installazione site-specific "In the shade" realizzata in occasione della mostra - Credits: Takumi Ota
News

La prima grande mostra dedicata a Nendo

Il Design Museum Holon, in Israele, presenta The Space in Between, la prima grande retrospettiva dedicata allo studio giapponese Nendo.

La rassegna, curata da Maria Cristina Didero, porta in scena l’attività del prolifico studio capitanato dal designer Oki Sato attraverso un percorso espositivo che raccoglie oltre 70 opere ripartite in sei sezione tematiche: between processes, between textures, between boundaries, between the object, between relationships e between senses.

«È stata una grande esperienza lavorare con il Design Museum Holon e sono davvero onorata di essere stata coinvolta in qualità di curatrice da Galit Gaon, chief curator del museo. È davvero stimolante presentare un talento come Nendo. La capacità di Oki Sato di sorprenderci ogni volta con un nuovo progetto che unisce allo stesso tempo semplicità e sofisticatezza è impressionante», spiega Maria Cristina Didero.

Fino al prossimo 29 ottobre, un’indagine a 360 gradi che racconta l'attività trasversale del team giapponese guidato da Oki Sato, un articolato excursus composto da opere storiche e recenti all’interno dell’architettura di Ron Arad.

Ad aprire il percorso espositivo è il progetto Giardino di pietra, frutto del sodalizio tra Nendo e Caesarstone, presentato durante l’edizione 2013 della Milano Design Week.

Inoltre, per l’occasione viene presentata In the shade, un’installazione site-specific inedita che comprende 5 elementi divisori vetro firmati Glas Italia, sostenuti da supporti in pietra Caesarstone che entreranno a far parte dell’esposizione permanente del museo israeliano.

Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: v
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Credits: Takumi Ota
Products
Accessori da tavola Alessi, tra design e gourmet
News
L'artista francese JR cancella la piramide del Louvre
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto