Credits: Flickr - Ph. VITALYD
News

Il ritorno del Nokia 3310

La notizia sta rimbalzando sul web da un sito all'altro: il mitico Nokia 3310 potrebbe tornare sul mercato in una nuova edizione. A svelare le indiscrezioni è stato il giornalista di tecnologia Evan Blass su VentureBeat.

Il 3310, successore del 3210, è stato un vero e proprio successo commerciale, che ha segnato un'intera generazione con il suo design solido e innovativo, insieme al piccolo display in bianco e nero. Il nuovo Nokia 3310 verrà presentato in occasione del Mobile World Congress, appuntamento dedicato alla telefonia in programma dal 27 febbraio al 2 marzo a Barcellona.

L’obiettivo dell’operazione è chiaro: far leva sui ricordi convincendo gli ex proprietari nostalgici ad utilizzarlo come secondo telefono. D’altronde il prezzo dovrebbe essere parecchio competitivo e aggirarsi intorno ai 59 euro.

Products
Daniel Rybakken per Artek
Storytelling
Le scale a chiocciola di Budapest, ipnotiche
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

La nuova fabbrica 4.0 di Florim, a Fiorano Modenese

Uno stabilimento di 48 mila metri quadrati, nel cuore del distretto della ceramica italiana, tra tecnologia e automazione
Soluzioni all

Soluzioni all'autunno: 10 portaombrelli di design

Alcuni sono dei classici intramontabili del design italiano, altri sono modelli ironici e colorati, che portano allegria durante le giornate piovose. A ognuno il suo portaombrelli
Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Momento relax: ARGA di Jacuzzi


Una vasca che guarda al futuro, realizzata in collaborazione con lo studio Why Not, equipaggiata con infusore di sali e cromoterapia
A Treviso una mostra sul tema del riuso


A Treviso una mostra sul tema del riuso


Un percorso espositivo che indaga il rapporto che intercorre tra arte, oggetti d’uso comune e scarti. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019


A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

A Berlino nello studio di Arno Brandlhuber

Nella disputa tra regola e libertà, pubblico e privato, proprietà e condivisione, l’architetto di Antivilla sceglie da che parte stare. Perchè è nella interazione che risiede la bellezza del progetto