Giustini Stagetti - Credits: Nomad St. Moritz
Gallery Fumi - Credits: Nomad St. Moritz
Maniera - Credits: Nomad St. Moritz
David Gill Gallery - Credits: Nomad St. Moritz
Erastudio - Credits: Nomad St. Moritz
Functional Art Gallery - Credits: Nomad St. Moritz
Galleri Format - Credits: Nomad St. Moritz
Galleria Luisa Delle Piane - Credits: Nomad St. Moritz
Hunter Harrison - Credits: Nomad St. Moritz
Massimo De Carlo - Credits: Nomad St. Moritz
Nilufar - Credits: Nomad St. Moritz
Rossella Colombari - Credits: Nomad St. Moritz
Carwan Gallery - Credits: Nomad St. Moritz
Almine Rech - Credits: Nomad St. Moritz
News

La seconda edizione di Nomad St. Moritz 

Dal 7 all'11 febbraio è andata in onda presso l'antica Chesa Planta del XVI secolo a Samedan, nel cuore dell’Engadina e a due passi da St Mortiz, la seconda edizione di Nomad.

Fondata nel 2017 da Giorgio Pace, consulente per marchi del lusso, e dal gallerista Nicolas Bellavance-Lecompte, la rassegna si configura come una vetrina dedicata al design da collezione e all'arte contemporanea aperta a collezionisti, interior designer, architetti e professionisti dell’universo dell’arte.

Alla manifestazione hanno preso parte 25 espositori, 6 dei quali con diversi progetti speciali, provenienti da tutto il mondo. Tante le gallerie italiane presenti, come le milanesi Paola Colombari e Rossella Colombari, Erastudio, Massimo De Carlo, Luisa delle Piane e Nilufar. Da Roma la galleria Giustini Stagetti e da Venezia la galleria Blancheart. Da Londra la Hunter Harrison, la David Gill, la Almine Rech e la Gallery Fumi, mentre da Berlino la Functional Art Gallery. Da Bruxelles Maniera, da Copenhagen la Etage Projects e da Oslo la Galleri Format, tra le altre.

Nell’ambito di Nomad, sabato 9 e domenica 10 febbraio, è stato inoltre presentato un ciclo di talk ospitato all’interno del Municipio di Samadan: una riflessione sull'origine della creatività e sui i contesti che guidano la trasformazione di un'idea in un progetto.

Storytelling
Federico Campagna e l'ingegneria della realtà
Products
Alessi celebra i 100 anni di Bauhaus
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento
Salone Satellite: la 22esima edizione

Salone Satellite: la 22esima edizione

In concomitanza con il Salone del Mobile, torna con la sua 22esima edizione il palcoscenico dedicato ai designer in erba. Con un focus sul rapporto tra progetto e alimentazione
La vetreria si trasforma in un ristorante, a Murano

La vetreria si trasforma in un ristorante, a Murano

Nasce Versus Meridianem, una nuova meta gastronomica caratterizzata da interni in stile industriale, tra pareti e pilastri in cemento armato a vista