Galleria Luisa delle Piane - Giove Andrea Branzi 2015
Carlo Dell’Acqua, Untitled(S/oggettiparziali), 2018
Palazzo Soranzo Van Axel - Credits: Foto: Livia Drusilla
Galleria Martina Simeti - Patrick Tuttofuoco
Angela Weber - Hjorth & Gardella
Muse Gallery - La table botanique
Galleria Rossella Colombari
Draga & Aurel - Joy Lamps - Credits: Foto: Riccardo Gasperoni
Wonderglass - Pistil by India Mahdavi
Volumnia - Pendant by Gabriella Crespi
News

Dialoghi tra arte e design: la rassegna Nomad arriva a Venezia

Una piccola, preziosa, fiera itinerante dedicata al design da collezione: dopo le edizioni di Monaco e St. Moritz, Nomad è pronta a sbarcare a Venezia dal 5 all'8 settembre, in concomitanza con la Venice Glass Week.

Fondata nel 2016 da Giorgio Pace e Nicolas Bellavance-Lecompte, si rivolge a collezionisti, designer e architetti riunendo alcune delle gallerie internazionali di riferimento nel settore del design bespoke e d'autore. Un appuntamento globetrotter che vuole esplorare le intersezioni tra arte, design e architettura, mettendone in scena - sempre in contesti esclusivi – gli esempi più significativi.

Location dell'evento sarà il Palazzo Soranzo Van Axel, edificio in stile Gotico Veneziano realizzato nel 1473, un tempo abitato da una famiglia di mercanti fiamminghi. Rimasto chiuso fino al 2017, oggi accoglierà quindici gallerie provenienti da tutto il mondo, tra cui le italiane Galleria Luisa Delle Piane, Nilufar, Officine Saffi, Galleria Rossella Colombari, Giustini/Stagetti e Martina Simeti. Tra i partecipanti internazionali saranno invece presenti la Athr Gallery di Jeddah, la Carwan Gallery di Beirut, le londinesi David Gill Gallery e Gallery FUMI, Mercado Moderno di Rio de Janeiro, la Muse Gallery di Monaco e la Victoria Miro, con sede a Londra e Venezia.

L'evento sarà anche l'occasione per presentare dieci progetti speciali, come l'installazione site-specific Divine Pleasures concepita per Dedar dal regista Luca Guadagnino, la collaborazione tra Antonio Marras e la Galleria Rossella Colombari, il dialogo tra Carlo Scarpa e Piero Dorazio orchestrato dal curatore Brian Kish e il sodalizio tra il designer svizzero Mattia Bonetti e la David Gill Gallery. In occasione della fiera Fornasetti presenterà S/oggetti parziali, il progetto commissionato dall'atelier all'artista Carlo dell'Acqua, che ha interpretato alcune opere della serie Tema e Variazioni.

Tra gli special project anche Mondi, l'installazione di Wonderglass che farà interloquire i nuovi lavori in edizione limitata realizzati da India Mahdavi con alcuni classici firmati da Nao Tamura e Dan Yeffet, e Ormeggi di Draga & Aurel, una una collezione di pezzi interamente realizzata a mano dedicata alla storia di Venezia.